"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Navigli – Riqualificazione fermate Tram 2: maggio 2019

Da qualche mese sono in corso i lavori per riqualificare le fermate della linea 2 lungo il Naviglio Grande.

All’altezza del ponte di via Valenza, vista la pedonalizzazione della Ripa di Porta Ticinese sino alla Darsena, sono in corso dei lavori per restringere la carreggiabile allargando il marciapiede.

Sappiamo che il nostro appello cadrà nel vuoto, ma avremmo anche gradito che le aiuole lungo il terrapieno per la salita del ponte venissero sistemate un po’. Cosa che sappiamo non avverrà.

Le immagini che seguono sono della fermata appena terminata di Ripa di Porta Ticinese 99.

Ed è appena partito il cantiere per la fermata all’incrocio con 2 Via Carlo D’Adda.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


13 thoughts on “Milano | Navigli – Riqualificazione fermate Tram 2: maggio 2019

  1. robi

    visto che l’ ATM in settimana ha pubblicato la critica situazioni di incagli dei tram a Milano avrebbe avuto senso, oltre a riqualificare le aiuole nelle foto, allargare quel tratto di marciapiede che precede la curva dove stanno lavorando. Inoltre quello spazio lasciato tra il profilo del nuovo marciapiede in curva e i binari che viene a stringere è un invito a futuri nuovi incagli, tenendo conto che transitano le 49xx che in curva sporgono parecchio.

    1. Anonimo

      perfettamente d’accordo prendo quel benedetto tram da trent’anni e mi sono sempre chiesto lì le auto che ci stessero a fare
      discorso identico dall’altro lato strada auto parcheggiate appena in prossimità del ponte dopo la curva han deciso di farlo che lo facessero bene perlomeno

  2. Anonimo

    fin qui molto lentamente quelle facili
    aspettiamo di vedere quelle impegnative da carlo d’adda coadiuvata dal semaforo in poi verso la periferia lato naviglio
    sono le prossime 5 la sfida

  3. Anonimo

    Della serie “bello bello il pavè a Milano” guardate come l’han posato nelle foto 12 e 13 tra i binari e il marciapiede: esattamente longitudinale. Due blocchetti affiancati paralleli a binario e marciapiede.

    Se per caso ci passi in bici ti uccidi, perchè è come una rotaia, solo che quelle del tram le vedi.

    Se ci fosse qualcuno in Comune che da indicazione su come si fanno i lavori di posa pavè o se ci fosse qualcuno che controlla come i lavori son fatti, dovrebbe vergognarsi.

    Comunque spero che il primo che cade grazie alla furbata possa rivalersi in pieno sul Comune per i danni, portando anche questo articolo come prova in Tribunale: è una posa sbagliata e (secondo me) da criminali.

    1. Anonimo

      3 mesi (circa) a fermata
      x 6 fermate direzione negrelli (escluse quelle già fatte)= 18 mesi
      x 3 direzione porta genova(escluse quelle su marciapiede)= 9 mesi
      totale 18+9= 27 mesi = 2 anni 3 mesi
      esclusi ritardi e pensiline su marciapiede
      non male veramente non male

  4. Andrea

    Tutte le fermate erano gia’ esistenti oppure ne verranno aggiunte di nuove? Per velocizzare la martoriata rete tranviaria Milanese il numero delle fermate andrebbe rivisto e ridotto…perche’ sono troppo capillari e rendono I tram molto lenti,non competitivi…Mi lascia perplesso l’intervento sulla linea 24 in cui e’ stata eliminata una sola fermata ed un altra accorpata..Mi chiedo quale sia il piano di intervento sulla linea 2…

    1. robi

      penso ci sia poco da togliere sul 2: le fermate sul Naviglio sono già abbastanza distanziate, forse potrebbero accorpare le due fermate in direzione periferia prima e dopo i ponti della filovia e ferrovia, come già presente in direzione centro.

      1. Anonimo

        servono due linee diverse
        prima del ponte la fermata è per il 2 e per il 351
        dopo il ponte la fermata è per il 2 e per il 325
        sono 2 linee extraurbane che caricano parecchie persone per portarle a corsico e buccinasco
        la fermata del 2 è a richiesta se non c’è nessuno (manco a natale) la salta
        accorparle tra le due è impossibile troppa gente svincolo cieco per girare/entrare verso romolo manutenzione chiusa naviglio

  5. carla

    buongiorno Arzuffi, merita una visita anche la sistemazione – analoga – delle fermate tram 24 sulla via Ripamonti…. che già era un imbuto inadeguato al traffico in uscita… considerando che il piano regolatore prevedeva piuttosto
    un’allargamento delle carreggiate stradali !!!!!!

  6. Anonimo

    Intanto anche oggi come d’altronde ogni settimana il tram è sostituito dal bus per auto che intralcia viabilità tranviaria davanti canottieri milano

    attendo con impazienza e speranza la soluzione che troveranno per quelle che sono le due vere fermate difficoltose

  7. Anonimo

    servono due linee diverse
    prima del ponte la fermata è per il 2 e per il 351
    dopo il ponte la fermata è per il 2 e per il 325
    sono 2 linee extraurbane che caricano parecchie persone per portarle a corsico e buccinasco
    la fermata del 2 è a richiesta se non c’è nessuno (manco a natale) la salta
    accorparle tra le due è impossibile troppa gente svincolo cieco per girare/entrare verso romolo manutenzione chiusa naviglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.