"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | San Babila – Restauro di fino per la fontana di Caccia Dominioni

Abbiamo visto che da qualche giorno sono in corso i lavori, tanto attesi, per la pulizia della fontana di Luigi Caccia Dominioni di piazza San Babila.

La fontana viene ripulita ogni anno, ma questa volta, come si può notare, è sottoposta ad una specie di restauro per asportare le incrostazioni formatesi nel corso degli anni.

La fontana che simboleggia le alpi, i fiumi e i laghi lombardi, venne inaugurata nel 1997, un dono dell’Ente Fiera su progetto dell’architetto Luigi Caccia Dominioni.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | San Babila – Restauro di fino per la fontana di Caccia Dominioni

    1. Anonimo

      In quella piazza c’è il mezzanino della MM1 e pure la MM4. Gli unici alberi che ci possono crescere sono quelli da rendering. Oppure quelli nei vasi di plastica dell’urbanistica tattica, ma in questo caso forse è meglio tenersi la fontana…

  1. 100%Milanese

    Beh era anche ora! Ci voleva così tanto? Era veramente un obrobrio passare di lì tutti i giorni e vedere la pura sciatteria, pessimo biglietto da visita in pieno centro (la zona del centro più visitata dai turisti tra l’altro), già corsoVittorio Emanuele è un suk piuttosto squallido, sommato alla fontana verde e stagnante era veramente il top! Ricordo che anche se si mettono a posto le periferie (il più delle volte solo a parole) l’anima della città è il suo centro. Comunque la fontana in se’ a me sinceramente è sempre piaciuta molto (dopo che mi fu spiegato da bambino che rappresentava le Alpi, i fiumi, i laghi e le colline lombarde) chissà se metteranno mai una targa esplicativa a tal proposito, sarebbe simpatico, non tutti lo sanno, specialmente i turisti, anzi quasi nessuno.. spero anche che con l’occasione tolgano finalmente la struttura in vetro e metallo che vendeva prodotti a marchio “Milano” (sorta durante Expo..commerciale all’estremo) che così spezza l’idea originaria della fontana (dalla “montagna” al “lago” dovrebbe essere sgombra invece tra la “montagna” e il lago c’è quella “meravigliosa struttura”) così come è adesso da’ quell’aria di suk che in zona Vittorio Emanuele, Duomo e via Torino è piuttosto diffusa… deve stare proprio lì perché non ci sono altri posti in cui metterla? Non è già abbastanza congestionato il centro? Come pure l’ottagono tra l’altro..non si cammina quasi più ma almeno la fontana non sarà più incrostata con le alghe, fico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.