"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Centrale – Via Benedetto Marcello, al via i lavori di riqualificazione

Via Benedetto Marcello, al via i lavori di riqualificazion

Il primo ampio intervento in 40 anni: manutenzione, marciapiedi più larghi, attraversamenti pedonali, sosta tracciata, illuminazione e nuovi alberi.

Sono cominciati ieri, martedì 20 agosto, i primi lavori per giungere alla riqualificazione di via Benedetto Marcello.

Grazie a interventi di manutenzione, che dureranno circa tre mesi, l’area che ospita il mercato verrà rigenerata con la sistemazione dei marciapiedi e del parterre, il riordino degli spazi del mercato e la posa di nuovi alberi, 19 nuovi alberi, a completamento e ripristino dei filari esistenti cancellati nel corso dei decenni. Si tratta della prima fase di un percorso che intende riqualificare questo prezioso asse verde del quartiere, rendendolo più fruibile e sicuro.

Il mercato è stato spostato temporaneamente in via Andrea Doria, non suscitando la perplessità di alcuni cittadini che vorrebbero venisse spostato definitivamente da via Benedetto Marcello. Infatti al termine dei lavori nella via torneranno il mercato settimanale e i parcheggi.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


21 thoughts on “Milano | Centrale – Via Benedetto Marcello, al via i lavori di riqualificazione

  1. P.

    Via con le piazze parcheggio. Ogni auto tolta dalle nostre strade sono 12,5mq guadagnati per tutti. A Milano servono spazi pubblici, verde, aree giochi e posti di aggregazione sociale. I nostri modelli devono essere le città più vivibili del mondo.

    1. Wf

      Gli alberi sono stati fatti seccare apposta per avere piu spazio per banchi abusivi del mercato…

      Chi ci dice che non faranno morire anche i nuovi alberi piantati?

      Per avere parcheggi per banchi del mercato?

      Le protezioni solide?

      1. Anonimo

        Secondo me in quello che dice Wf c’è forse una parte di vero.
        Anche nel parterre di Papiniano i nuovi alberi muoiono regolarmente e anche alcuni di quelli più “anziani”. Idem in via Osoppo.

        Non so se è volontario per non avere la scocciatura dell’alberello tra i banchi o involontario (il verde a Milano non è curato molto bene da nessuna parte…), ma dove ci sono i mercati gli alberi sembrano soffrire più che altrove.

          1. A.

            Il commento di P. non esprime dubbio o possibilità, ma è una semplice costruzione con subordinata relativa e pertanto non richiede il congiuntivo. Le basi proprio

          2. Anonimo

            @ A:
            Vanno col congiuntivo le forme e le espressioni impersonali.
            Ad esempio:

            – E’ stupido / scandaloso / divertente / ridicolo / pazzesco / assurdo ecc… che

        1. Wf

          Ci buttano dentro i residui di detersivo usati nei loro banchetti e gli scarti liquidi di qualsiasi cosa…

          Vorrei vedere non si seccassero.

  2. francesco

    Il mercato non e’ il problema. Sono poche ore per solo due giorni a settimana.
    Dovrebbero togliere i parcheggi che stanno li’ notte e giorno.
    Se qualcuno facesse un rilievo si dimostrerebbe che il parcheggio non e’ usato dai residenti ma piuttosto da milanesi di altre zone che invece di usare il trasporto pubblico guidano fin qui per andare in Centrale.

  3. Anonimo

    Assessore, ma le riqualificazioni le fa solo in quella zona della città ?

    Guardi che ci sono zone anche più centrali che destano in uno stato di totale degrado e sono anni che aspettano di essere riqualificate.

    Provvediamo ? Grazie

    1. Anonimo

      Gli interventi precedenti sono stati fatti a Dergano, piazza Angilberto II (zona Corvetto) e Porta Genova. Non direi proprio che siano tutti nella stessa zona.

      Quarto al centro, negli ultimi anni sono state sistemate: piazza Missori (dove facevano ancora ‘bella mostra’ i marciapiedi provvisori in cemento e i guard-rail del cantiere M3, chiusura 1990, giusto per dire da quanto non si interveniva…), piazza Beccaria, piazza del Liberty, piazza S. Ambrogio, via Verdi-via Brera, piazza San Simpliciano, Largo Maria Callas, via San Nicolao, via Brisa-via Gorani, via Foscolo-via San Raffaele…si stanno sistemando via Agnello-via Ragazzi del 99, è partito il cantiere di piazza S. Agostino…

      Provvediamo a informarci, prima di commentare? Grazie.

      1. Anonimo

        Se parliamo degli ultimi anni è però evidente un certo “amore” per quella zona.

        Dergano, Porta Genova e Piazza Angilberto sono certamente altrove, ma sono anche stati interventi molto leggeri (poco più di qualche panchina, due vasi e tre secchiate di vernice.

        Missori, Piazza Liberty (prima che Apple la disfacesse), Largo Callas risalgono ormai all’era di Expo (gloriosa, ma sono passati 4 anni), Piazza Beccaria la continuazione dei lavori di rifacimento di Corso Vittorio Emanuele e Duomo lato Rinascente (sempre periodo Expo), Piazza Sant’Ambrogio è la sistemazione a raso finita 8 anni fa di uno dei tanti parcheggi di Albertini…
        Piazza Sant’Agostino finchè non la vedo cantierizzata non vale 🙂

        Non voglio sminuire i tanti lavori fatti in questi anni, ma certe volte la sensazione che ci siano zone più fortunate di altre c’è tutta.

      2. Milanese

        Ad anonimo delle 22:01, ma fammi il piacere: piazza Missori fa schifo, piazza Liberty è stata sistemata per poi essere rifatta da Apple (un privato) (ottima pianificazione dei denari dei cittadini avere sistemato una piazza per poi disfarla immediatamente dopo) piazza S. Ambrogio idem sistemata grazie ad un parcheggio privato, via Brera non pervenuta (e ci passo spesso), via Verdi (consideri una riqualificazione una pista ciclabile? Per altro doverosa da decenni, tra l’altro…Che fine hanno fatto i 7/8 raggi verdi? Piazza Beccaria e San Simpliciano sì è vero sono state riqualificate ma sono gocce nell’oceano, il comune era troppo impegnato su queste che ha dimenticato piazza San Babila in putrefazione per anni? E vogliamo mettere via Montenapoleone? A volte ho degli amici stranieri che passano da lì e devo spiegare come sia possibile che uno dei simboli di Milano sia trattato così, e non si agisca.. e attorno alla Centrale? Da terzo mondo, vedremo i progetti di Cordusio e Castello/Cairoli… il vero centro è stato lasciato a se stesso

        1. Anonimo

          piazza missori farà schifo a te, ma rispetto a prima non c’è paragone.
          piazza liberty se non fosse arrivata apple proponendo di rifarla (per rifare il proprio negozio ipogeo) sarebbe rimasta come rifatta dal comune, il quale non dispone della sfera di cristallo per pianificare gli interventi.
          gli interventi a scomputo di oneri per i quali ritieni il comune presenza indifferente sono effettuati con la supervisione dello stesso; invece che dare i soldi al comune fanno direttamente i privati, ma è come fossero soldi pubblici: tutto chiaro?
          via brera di cosa necessiterebbe, di grazia? via verdi s’è già intervenuti (ah, ma non conta, sorry, e neppure altri interventi che depenni perchè troppo ovvi, ops)
          san babila ci sono i lavori della metro, ma no, capriola! interveniamo prima di aprire i cantieri in questo caso!
          montenapoleone se ne parla da anni, ma coi negozianti non è facile negoziarne la chiusura, sai com’è: vogliono fare soldi.
          centrale appena fatto un lato e si pianifica di passare dall’altro: c’è da fare ma ci si sta lavorando.
          centro abbandonato a sé stesso: appena approvato il progetto per cairoli, come dici il castello è alle battute finali della progettazione. mi pare abbastanza.
          cos’altro ti preme? informaci!
          circa la nota sul turismo: https://www.ttgitalia.com/stories/incoming/154659_milano_leccezione_del_turismo_dati_in_crescita/

          1. Anonimo

            Milano sta per passare i 10 milioni di turisti!
            Anche ipotizzando che restino tutti una notte sola (e non è vero) sono 40 milioni di euro di Tassa di Soggiorno che entrano pulite nelle casse del Comune.

            Dove finiscono questi soldi? Ce ne sarebbe da rifare una decina di piazze all’anno (e bene) se usassimo i soldi per l’arredo urbano!

          2. Anonimo

            Caro anonimo, 40 milioni di euro saranno anche tanti per te ma per una città con milioni di abitanti sono spiccioli. Milano ha bisogno di tanti miliardi per fare veramente un passo in avanti.

          3. Milanese

            Dunque..sempre che mi sia concesso esprimere un paio di idee diverse dalle tue…ma quanta acidità “anonimo del 22 agosto delle 15:44”! Si discuteva serenamente confrontando le idee e le opinioni ma tu devi sfottere dicendo “illuminaci” “informaci” ecc o sei il difensore civico di questa giunta o ti monti un po’ troppo la testa.. Cala trinchetto come diciamo da me! Si stava discutendo che ci sono aree “più fortunate di altre” e il centro spesso “è sfortunato” (a mio modesto parere), comunque gli interventi che tu citi la metà o sono o frutto di privati o inesistenti o sono interventi di una povertà estrema, ad esempio: porta Genova che tu citi, è migliorata? Certo, ma da lì ad un intervento serio c’è di mezzo l’oceano..speriamo che venga fatto altro. Se per te il comune è meraviglioso e sono progetti già perfetti…beh ti accontenti un po’ troppo..
            Piazza Missori: quindi va avanti sempre la logica del “meglio di prima”? una pacca sulla spalla!
            Piazza Liberty: è dall’inizio dell’insediamento della giunta Moratti che si studia una location adatta per Apple (prima in Porta Nuova, poi Largo Augusto, poi in centro.. beh poteva essere ipotizzato dai vari “tecnici / geni di turno” che una sala di un ex cinema in quella posizione sarebbe potuta essere utilizzata da qualche privato, vuoi per Apple o per altro, quindi tanto valeva aspettare a rifare la piazza). Degli interventi a “scomputo di oneri” anche se il comune supervisiona non ha l’iniziativa di quelle zone e deve aspettare l’intervento dei privati, quindi “non fa finché altri non fanno”.
            Via Brera: avevi citato tu “Brera” come intervento di riqualificazione, mi fa piacere che ti correggi ora e riconosci che non ha avuto assolutamente nulla di nuovo (si potrebbero rimuovere i jersey, sistemare qualche aiuola, mettere un’illuminazione che valorizzi), o sono cose avvenute nel frattempo? è da qualche mese che non ci passo.
            Via San Raffaele, Via Brisa, Via Agnello, Via Ragazzi del ‘99: non ho notato davvero nessun cambiamento…
            Via verdi: l’hai citata dinuovo tu come intervento di sistemazione del centro, una pista ciclabile..capirai e allora il cambio di lampadine dei lampioni sono interventi di riqualificazione pure quelli per te?
            San Babila: nessuna capriola, un conto è buttare capitali pubblici come in piazza Castello per piste ciclabili prima di rendere tutto pedonale e piazza Liberty da capo, un altro è togliere l’acqua salmastra dalle fontane per semplice manutenzione prima che venga il colera a cittadini e turisti.
            Montenapo: non se ne parla da anni perché la colpa è dei negozianti? Spero sia una battuta mal riuscita.. A parte che non è vero, c’era un progetto alla fine del “periodo Morattiano” di riqualificazione dell’intera via pronto a partire ma è stato annullato / bloccato dalla giunta Pisapia per la solita solfa di “prima le periferie” , come se fosse antitetico.. (ricordo un articolo che riportava “con i soldi stanziati per la riqualificazione di via Montenapoleone verranno realizzati lavori nelle periferie” solita propaganda che ha danneggiato tutta la città e il suo turismo (che se anche cresce potrebbe essere migliore); a me risulta da quei progetti di epoca Moratti che i negozianti della via (anche se non sono delle caritas sai?) fossero ben disposti a migliorare l’aspetto della via (anche pedonalizzando) ma non si fece da Pisapia direi più per una battaglia ideologica.
            La Centrale: si è fatto un lato e c’è da fare? alla faccia se ce né di lavoro da fare!.. davvero tanto…
            Castello, Cairoli e Cordusio: giudicherò quando li vedrò ultimati.. finché non vedo non credo, io..
            E’ per “tutte queste numerosissime e meravigliose riqualificazioni” che il comune non riqualifica per esempio le stazioni della metropolitana dal 2008? (le ultime erano state Loreto e Garibaldi, giunta Moratti, presidente ATM Catania).. a proposito di riqualificazioni..

          4. ...

            Menzionare quei lavoretti di ordinaria amministrazione ( es porta Genova ) come grandi opere di riqualificazione, ahimè fa capire che a causa della miopia di gente come te Milano ha ancora molta strada da fare prima di diventare una città metropolitana.

            Il centro di questa città è in uno stato pietoso. L’arredo urbano è inestistente come il verde e zone pedonali del resto.

            Però fino a quando ci sarà gente che come te si ritiene entusiaticamente soddisfatto di questo squallore potremo continuare ad avere assessori mediocri che nascondendosi dietro alla scusa di poche risorse disponibili ( invece di battersi one leoni per pretenderne di più ) continueranno a

  4. Francesco

    Perche’ accanirsi contro il mercato? SI tratta di una ricchezza per il quartiere ed il “disagio” creato si limita a poche ore durante la settimana.
    Il parcheggio invece e’ li 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
    Il comune dovrebbe fare un sondaggio per scoprire che non sono i residenti ad usarlo, ma piuttosto altri cittadini che preferiscono recarsi in Centrale in auto piuttosto che col trasporto pubblico. Un comportamento che andrebbe assolutamente scoraggiato.

  5. Milanese

    Gli alberi seccano perché non hanno abbastanza terra ne’ nutrimento , sopravvivono solo le specie e gli esemplari più robusti…

    In Riferimento al commento di sistemare le periferie, ricordo che la maggior concentrazione di PM10 è in centro e la sciatteria in centro fa morire l’identità di una città (e il suo turismo)

  6. Andy

    OK per riqualificare la via, per allargare i marciapiedi e per illuminare meglio. Visto che della creazine di nuovi parcheggi non c’è traccia e visto che le auto che invadono la piazza per l’80% son dei residenti, mi chiedo dove ca..volo le metteranno visto che nel progetto si perderanno posti auto.
    Visto che sotto casa di WF non c’è posto per tutti, ritorneranno a occupare gli spazi attuali e tutto tornerà come prima.
    Un saluto cordiale agli intelligentissimi elettori PD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.