"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Duomo – Riqualificazione delle vie: Marino, Ragazzi del ’99 e Agnello, settembre 2019

Nel maggio scorso sono cominciati i lavori per la riqualificazione delle vie Tommaso Marino, Ragazzi del ’99 e Agnello, a due passi dal Duomo. Coma abbiamo visto, al posto del catrame viene stesa una pavimentazione in pietra beola e cubetti di porfido rosa, come per piazza della Scala e vie limitrofe, oltre al riutilizzo dei masselli del pavé.

Ricordiamo che nel 2014, venne realizzata per Expo la riqualificazione delle vie San Raffaele, Santa Redegonda assieme alle vie Ugo Foscolo e Berchet.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


9 thoughts on “Milano | Duomo – Riqualificazione delle vie: Marino, Ragazzi del ’99 e Agnello, settembre 2019

  1. Adriano

    Un po’ fuori argomento però Io mi chiedo ma come si fa a pensare di ristrutturare senza creare delle strutture fisse e modificabili per i sottoservizi.
    Come è possibile che nessuno ci ha ancora pensato, ogni volta che si deve modificare un sottoservizio bisogna distruggere tutto, è come se voi rifaceste il vostro appartamento senza predisporre le canaline per l’elettricità ed ogni volta dovreste rompere i muri per aggiungere un cavo.
    Cazzo non si possono fare dei canali sotterranei di cemento che si possono modificare? come a Londra????
    Svegliaaaaaaa

      1. Manuel

        >Come è possibile che nessuno ci ha ancora pensato, ogni volta che si deve > modificare un sottoservizio bisogna distruggere tutto
        Adriano, é proprio così! NESSUNO ci pensa… o meglio, è tutto calcolato per futuri lavori.

      2. Adriano

        Se tu ti fossi evitato di postare quel commento io non ti avrei mai mandato a fare nel cvlo…

        Anche questo è gratis, puoi andarci senza timori.

          1. Anonimo

            Altro poveretto (14:19) che evidentemente non ha argomenti per un blog di architettura, ma deve postare per dimostrare a se stesso di esistere.

          2. Andy77

            Geniale il video su youtube! Dovremmo guardarlo più spesso!
            😀 😀 😀 al di là delle pecche grammaticali di Adriano bisogna riconoscere la sostanziale correttezza de suo pensiero.
            Creare dei canali o tunnel tecnologici permetterebbe di risparmiare in futuro nella manutenzione e preservare l’arredamento urbano.
            Negli anni ’90 il concetto era inflazionato ma almeno nel centro storico dovrebbero prevedere questa soluzione per non ritrovarsi soluzioni raffazzonate come siamo soliti vedere in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.