"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Assago – Milanofiori Nord: la passerella ciclopedonale, settembre 2019

Proseguono i lavori per il ponte ciclopedonale che dalla stazione metropolitana di Assago Milanofiori Nord collegherà il quartiere di Cascina Bazzana, sempre nel Comune di Assago, al di là dell’Autostrada dei Fiori.

I piloni e la struttura dell’accesso Sud sembrano già finiti. Sono pronti i pezzi della passerella da montare nei prossimi mesi.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Assago – Milanofiori Nord: la passerella ciclopedonale, settembre 2019

  1. Joe

    Una considerazione che faccio da diversi anni: questo sarebbe il Parco sud. Ossia un’area teoricamente verde ma dove ci sono pochissimi alberi e dove non si può fare una passeggiata dato che ci sono solo stradine di campagna e campi coltivati. Risultato: aver reso impossibile costruire case, ha fatto aumentare i prezzi delle abitazioni circostanti e non ha cambiato di una virgola l’aria di Milano visto che non ci sono alberi (o ce ne sono pochissimi).
    Bene per il ponte ciclabile. Ma perché no creare un vero parco con una vera foresta come se ne vedono attorno alle grandi cità tedesche?

    1. Bruno

      Del parco sud così com’è si gode benissimo facendo ad esempio dei giri in bicicletta. Attorno alle città tedesche i boschi c’erano già, non è che li hanno piantati per fare del verde apposta.
      Il verde agricolo ha anch’esso un suo valore paesaggistico. Certo si può migliorare ad esempio introducendo dei filari di alberi ai limiti dei campi. Nella stessa zona, si passeggia bene andando verso San Marchetto e la Barona, su una stradina talmente stretta da non essere praticamente percorribile da automobili.

    1. Andy

      Forse hai scambiato questo blog per facebook: che senso ha scrivere “Ottima notizia. Benissimo”?
      Prova a dare qualche contributo più intelligente e propositivo. E smettila di pendere a sinistra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.