"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Sant’Ambrogio – Montato il razzo Vega nel MNSTLV

Ieri è stato assemblato il vettore leggero Vega, un razzo alto 32 metri che svetterà nel Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci (Via San Vittore 21) accanto al sommergibile Toti.

Quindi da ieri Milano ha una nuova “guglia” nello skyline a due passi dalla Basilica di Sant’Ambrogio. Infatti Vega, acronimo di Vettore Europeo di Generazione Avanzata, un vettore operativo in uso dalla Arianespace, utilizzato per il lancio in orbita di piccoli satelliti (300 – 1500 kg) da parte della ESA (l’Agenzia Spaziale Europea) e sviluppato in collaborazione dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), è stato collocato nel settore di via Olona del grande museo milanese.

Dopo l’assemblaggio del razzo, ora inizieranno i lavori per l’allestimento dell’area con spiegazioni tecniche e sulla storia spaziale del vettore. Inoltre sarà illuminato in maniera particolare per tutta la notte.

Il Vega, che prende il nome dall’omonima stella della costellazione Lyra, è un vettore a corpo unico, senza booster laterali, con tre stadi a propellente solido P80, Zefiro 23, Zefiro 9 e uno stadio per le manovre orbitali a propellente liquido, l’AVUM.

Razzo Vega pronto al lancio nello spazioporto di Kourou in Guiana Francese il 13 febbraio 2012 nel suo viaggio inaugurale.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


2 thoughts on “Milano | Sant’Ambrogio – Montato il razzo Vega nel MNSTLV

  1. giuseppe coccon

    bella iniziativa per la nostra città proiettata verso il futuro…scusate ma perche non avete scritto che il razzo lo produce un’azienda italiana di eccellenza che si chiama Avio che ha sede a Colleferro, vicino Roma?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.