"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Lambrate – Inaugurato il Parco della Lambretta

Inaugurati ieri il Parco della Lambretta: l’intitolazione si è svolta nell’ambito della Milano Green Week!

Il parco si trova tra via Caduti di Marcinelle via Caduti in Missione di Pace il nuovo Parco della Lambretta, l’area verde attualmente conosciuta con i nomi Parco dell’Acqua/Maserati/Rubattino a Lambrate. L’intitolazione dell’area, proposta dal Municipio 3, è fortemente significativa per il quartiere e per l’intera città, poiché proprio dagli stabilimenti ex Innocenti situati accanto all’area verde, dal 1949 al 1972 è stato progettato e prodotto lo scooter conosciuto in tutto il mondo col nome a ricordo del fume Lambro e di Lambrate.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


6 thoughts on “Milano | Lambrate – Inaugurato il Parco della Lambretta

  1. Ludovico

    Bella notizia e bel parco. Certo pensare che il sistema produttivo italiano è praticamente stato soppiantato da erba,alberi e centri commerciali e che sto digitando su una tastiera di un prodotto di una nota azienda italiana(ma che è prodotto i Cina) la dice lunga su come siamo ridotti………ma l’importante è tassare le merendine!

    1. Andrea

      Tassare le merendine, principalmente prodotte da multinazionali estere, in favore della buona focaccia del panettiere sotto casa o del panino della nonna, mi sembra doveroso.

      Condivido il discorso sul sistema produttivo. Andando avanti così noi europei finiremo per produrre esclusivamente servizi per noi stessi, ma la produzione dei beni materiali avverrà tutta negli altri continenti.

      Se chiedi ai tuoi schiavi di produrre coltelli mentre stai seduto ad ingrassare, questi prima o poi se ne accorgeranno che prima di consegnarteli li hanno loro dalla parte del manico.

      1. Anonimo

        Al limite ABBASSA l’IVA sulla focaccia e le tasse e balzelli del povero panettiere sotto casa e ottieni lo stesso risultato.

        Anche perchè se alzi l’IVA delle merendine industriali dopo due mesi gli cambiano la formulazione e magicamente ritornano all’IVA originale…con tasse, dazi e accise non di governa sul serio il futuro: pensi che la gente stia smettendo di fumare perchè le sigarette costano di più o perchè c’è ostracismo sociale verso i fumatori?

        1. Luca

          Bello il nuovo nome, per carità, ma è il terzo che gli danno in appena 15 anni! Possibile che i politici abbiano sempre questa ossessione di voler cambiare nome alle cose? E poi mentre loro si fanno belli con due targhette senza nessuno sforzo, la gente neanche li usa i loro nomi, e lo chiama “il parco sotto la tangenziale”…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.