"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Arexpo – Mind – Cantieri Galeazzi e Human Technopole: gennaio 2020

Una serie di foto di aggiornamento dai due cantieri nell’Arexpo (ex Expo 2015) per il complesso ospedaliero del nuovo Galeazzi e quello dell’Human Technopole.

Come si è visto recentemente (il 10 gennaio scorso), sarà il raggruppamento temporaneo di imprese Lendlease Infrastructure (Italy) Srl – Coopservice s.coop.p.a – CMB soc. coop. Muratori e braccianti di Carpi – Colombo costruzioni spa, a occuparsi di realizzare il nuovo campus scientifico MIND della Statale nell’area occupata da Expo 2015.

L’Università ora nominerà una commissione che valuterà la congruità della proposta. Lendlease assieme ai partner, è stata l’unica offerta giunta per la realizzazione del Campus universitario della Statale.

Il bando era stato pubblicato a luglio ed era basato sul project financing. La spesa massima prevista è di 339,2 milioni di euro, di cui 179,4 a carico dell’operatore privato, 158 a carico della Statale e 135 milioni di euro con finanziamento statale.

La struttura (superficie lorda costruita circa 152 mila metri quadrati) dovrebbe accogliere poco più di 18 mila studenti, di cui quasi 700 stranieri. A questi si aggiungono circa 1.800 ricercatori e poco meno di 500 fra tecnici e amministrativi. 

Il Polo universatario dovrebbe sorgere entro il 2025 e completerà il panorama del Milano Innovation District (MIND) assieme allo Human Technopole e al nuovo centro di ricerca sulle Scienze della vita.

Intanto proseguono i lavori per la costruzione del Nuovo IRCCS Galeazzi. (ringraziamo per le foto Christian Busato)

Qui di seguito l’edificio dello Human Technopole in costruzione lungo il “Cardo”, tra piazza Italia e il palazzo Italia. SI tratta dell’adeguamento degli edifici utilizzati per Expo e che saranno convertiti nei primi laboratori.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.