"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | San Babila – Riqualificazione della Central Tower: primi “spacchettamenti”

Come abbiamo visto, la Central Tower altro non è che il progetto di riqualificazione di un edificio preesistente che porta la firma del noto studio milanese BBPR (Banfi, Belgiojoso, Peressutti, Rogers) e realizzato sul finire degli anni Sessanta.

Si tratta della torre di 11 piani costruita nel 1968-70 e fulcro del grande progetto che vide la riqualificazione post bellica dell’area compresa tra il Corso Vittorio Emanuele e Corso Europa. La torre possiede all’ultimo piano una grande terrazza, dove si trova fra l’altro un solarium e una piscina.

L’intervento è ad opera dello studio Citterio-Viel & Partners. Dopo oltre un anno di lavori, ecco che si iniziano a smontare le impalcature di cantiere.

Un rinnovo assolutamente necessario, per un complesso abbastanza compromesso dal passaggio del tempo. Peccato per la scala che portava alla terrazza sopraelevata, ora “incastrata” nel negozio centrale di Gap.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


13 thoughts on “Milano | San Babila – Riqualificazione della Central Tower: primi “spacchettamenti”

    1. Anonimo

      ma per favore, hanno fatto benissimo a chiuderla, una struttura che aveva completamente fallito il suo obiettivo.

      Quando un’architettura non abilita la funzione per cui è stata pensata è SBAGLIATA punto e basta, non importa se è finita su una rivista di architettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.