"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Scalo Romana – Demolizione di via Adamello 10: agosto 2020

Al momento ancora non approvato dalla Giunta Comunale il nuovo progetto per via Adamello 10 in zona Scalo Romana, di fronte a Symbiosis, ma nel frattempo sono in corso le demolizioni e le bonifiche del caso.

Si trattava di un edificio industriale, come quasi tutti quelli a ridosso dello scalo ferroviario, di quattro livelli con affaccio sulla strada e magazzini-capannoni sul retro.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


2 thoughts on “Milano | Scalo Romana – Demolizione di via Adamello 10: agosto 2020

  1. Giovanni Pesonielli

    Era la sede delle redazoni e dalla cartografia del Touring Club Italiano fino alla fine degli anni 2000, fu ristrutturato negli anni 80

  2. Renato S.

    Giusto per informazione “storica”. La palazzina in corso di demolizione dal Dopoguerra ai primi anni Duemila è stata la sede della Direzione Editoriale del Touring Club Italiano; in origine magazzino libri, nei primi anni Ottanta fu completamente ristrutturata. L’edificio fronte strada ospitava redazioni delle guide turistiche: le Rosse e le Verdi del Touring che tutti conoscono, come pure la Guida rapida sono nate lì per decenni. Come le celebri monografie illustrate che hanno portato in via Adamello nomi notissimi della fotografia (Berengo Gardin per nominarne uno). Negli edifici interni si disegnava (a mano) e produceva la cartografia – chi non ha usato un Atlante Stradale Touring – e nell’interrato avevano sede Biblioteca e Archivio Storico.
    A cavallo del millennio l’editoria Touring entrò a far parte di una joint venture con Giunti e si trasferì ad Assago. L’edificio fu ceduto a un fondo immobiliare.
    Esteticamente nulla di che, ma con quella palazzina sparisce un testimone importante della storia dell’editoria milanese e italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.