"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Navigli – Al via l’installazione dei pilomat in Ripa di Porta Ticinese

In questi giorni il Comune sta procedendo all’installazione dei pilomat, o Milomat (come sono stati ribattezzai) antisfondamento istallati già lo scorso anno in via San Pietro all’Orto (San Babila). Si tratta di colonne metalliche rivestite in granito e piantate nel terreno profondamente, fatte per resistere automezzi lanciati a forte velocità, sostituiranno i brutti new-jersey posizionati in varie parti della città dopo gli attacchi terroristici degli anni scorsi.

Finalmente questi brutti newjersey in cemento lentamente spariranno.

Ci troviamo all’ingresso della Ripa di Porta Ticinese da viale Gorizia, lungo il Naviglio Grande. L’ingresso alla via è stato ristretto con dei paracarri in pietra e sono stati installati due pilomat a scomparsa che consentiranno ai solo autorizzati (residenti e commerciati) l’accesso alla via pedonale.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


8 thoughts on “Milano | Navigli – Al via l’installazione dei pilomat in Ripa di Porta Ticinese

  1. Anonimo

    Impedire la sosta selvaggia e Milano cambierà volto. Non sarà Zurigo il giorno dopo, ma un po meno il Cairo (senza offesa per il Cairo ovviamente).

  2. Anonimo

    granito bianco in zona navigli? quanti millisecondi passeranno prima che vengano imbrattati? hanno almeno dato una mano di pellicola antigraffiti?

  3. Anonimo

    quindi via Dall’orto 2019, naviglio pavese 2020, con questo ritmo di due pilomat all’anno forse i figli dei miei figli potranno vederli installati almeno nel centro di Milano,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.