"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Cascina Merlata – UpTown R8, MAB vince il concorso: gli altri partecipanti

UPTOWN, MAB VINCE IL CONCORSO DI PROGETTAZIONE DI R8

Dodici studi di architettura, oltre un anno di lavoro, centinaia di tavole di progetto: il bando di concorso per l’assegnazione della progettazione del nuovo lotto R8 di UpTown si è concluso con un vincitore di prestigio e un altissimo livello qualitativo di tutti i partecipanti. Ad aggiudicarsi il lavoro è lo studio MAB Arquitectura, che ora dovrà mettersi all’opera per elaborare il progetto preliminare; si occuperà anche della direzione per le successive fasi di progettazione e realizzazione.

La modalità di selezione degli studi di architettura per la realizzazione degli step di UpTown, nel distretto di Cascina Merlata, attraverso il concorso a inviti è la prassi che segue EuroMilano che ha proceduto in questa maniera anche per i lotti già costruiti o avviati. Lanciato nell’ottobre del 2019, il concorso di progettazione del quarto isolato di UpTown è infati l’ultimo di una serie di gare per la progettazione dell’area: è tramite concorso che è stato assegnato il progetto dell’intero masterplan di Cascina Merlata (Paolo Caputo Partnership e Citterio&Viel, anno 2008), del primo e secondo intervento dello smart district UpTown (South UpTown / East UpTown, Scandurra Studio Architettura e Zanetti Design Architettura, anno 2015) e del terzo passo di UpTown (Feel UpTown, Studio Labics, anno 2018).

Al nuovo bando sono stati invitati dodici studi di architettura, selezionati per l’elevata qualità degli ultimi interventi progettati: 

  • ACT
  • Arassociati
  • Annalisa Mauri + ARW
  • Asti architetti
  • BEMaa
  • Progetto CMR
  • Architetti Goncalo Byrne e Domenico Catrambone
  • Lombardini 22
  • MAB Arquitectura
  • Mino Caggiula Architects
  • OBR
  • Park associati

Di seguito alcuni rendering dei progetti presentati che non hanno vinto.

Tutti i progettisti invitati hanno consegnato la loro proposta progettuale nel mese di febbraio del 2020.

I lavori della giuria

Nel processo di selezione dei professionisti e di valutazione dei progetti la dirigenza di EuroMilano si è avvalsa del contributo della società partecipata Review Spa e della consulenza di due specialisti esterni (riguardo alla sostenibilità ambientale e gli aspetti tecnologici e strutturali) ovvero del Prof. Francesco Causone e dell’Ing. Francesco Iorio.

I criteri di riferimento per la valutazione delle proposte pervenute sono stati gli obiettivi di progetto indicati nel Bando di concorso e nelle relative Linee Guida, ovvero la qualità architettonica e dello spazio urbano, la sostenibilità e qualità ambientale, la qualità dell’abitare e l’innovazione tecnologica. Nell’espressione del giudizio, sono state particolarmente valutate le risposte a tre temi progettuali, particolarmente delicati, che il concorso individuava: 

  • la dimensione e la densità edilizia dell’intervento: il piano prevede la realizzazione di circa 30.000 mq di slp su una superficie fondiaria di 13.300 mq; 
  • la definizione di relazioni con il contesto, l’area si trova infatti nel cuore del nuovo quartiere, tra una viabilità dalla vocazione prettamente urbana, di ampio calibro, alberata e con presenza di attività commerciali al piede degli edifici ed il Parco pubblico;
  • l’organizzazione e l’integrazione nella strategia di progetto degli spazi aperti o di carattere comune.

La Giuria ha condotto i lavori selezionando dapprima tre gruppi: 

  • Arassociati
  • Lombardini 22
  • MAB

In seguito, i tre progettisti hanno eseguito un approfondimento progettuale conclusosi nel mese di luglio 2020.

Il progetto vincitore

La seconda fase di analisi della Giuria tenutasi nei mesi di settembre/ottobre ha portato, sempre sulla base dei criteri sopra citati, ad individuare il progetto vincitore nel lavoro del gruppo rappresentato da MAB Arquitectura.

In particolare la giuria ha apprezzato la qualità e l’originalità delle soluzioni planivolumetriche ed architettoniche. È stata apprezzata la disposizione dei volumi, che istituisce un rapporto dinamico con il contesto favorito anche dalla diversificazione del trattamento degli stessi, riuscendo in tal modo anche a mitigare l’impatto determinato dalla dimensione rilevante dell’intervento.

La soluzione proposta è inoltre riuscita a fornire una convincente risposta al tema dell’integrazione tra spazi pubblici, privati ed attrezzature di carattere condominiale, concepiti non come elementi marginali o spazi “residuali” ma organicamente integrati nella strategia progettuale.

Il progetto vincitore sarà presentato al pubblico nella primavera 2022

“Nel ringraziare tutti i partecipanti, a cui va il mio plauso per come hanno interpretato le linee guida fornite dagli uffici tecnici della Società, desidero fare i complimenti allo studio MAB Arquitectura per essersi aggiudicato il concorso – ha dichiarato Attilio Di Cunto, amministratore delegato di EuroMilano – Non è stata una scelta facile, ma la qualità progettuale del lavoro fornito da MAB è davvero elevata. La natura dello spazio urbano, l’ideazione degli ambienti condivisi indoor e outdoor confermano ulteriormente UpTown come la risposta più avanzata alle nuove esigenze abitative emerse dai desiderata del mercato immobiliare in tema di qualità della vita e vivibilità. Non mi riferisco solo alle trasformazioni indotte dalla pandemia, che purtroppo ha mutato per sempre la nostra concezione di vivere urbano, ma proprio a un’impostazione che, a prescindere dal contesto attuale, pone a un livello più alto l’idea stessa di vita urbana, di abitazione, di qualità della vita”.

Cascina Merlata, Uptown, Progetto, Concorso, MAB Arquitectura

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


5 thoughts on “Milano | Cascina Merlata – UpTown R8, MAB vince il concorso: gli altri partecipanti

  1. Enrico

    a giudicare solo dai pochi render, avrei salvato L22, ARassociati e Asti. Gli altri mi sembrano un po’ dei casermoni da periferia di San pietroburgo.

  2. Leonardo

    I singoli lotti di Cascina Merlata non sono male, l’insieme è terribile. Troppi edifici vicini, già ora è impossibile trovare un parcheggio e mancano ancora centinaia di nuovi inquilini. Il verde sarà una sottile linea soffocata dal cemento circostante. Attività commerciali tutte concentrate in un centro commerciale… mi sembra tutto invivibile.

  3. Anonimo

    Direi che Ara, oltre a L22, sono di un’altra categorie rispetto agli altri….. sul vincitore del concorso non mi esprimo😱😱

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.