"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Portello – Federlegno rinuncia alla sede di viale Scarampo, ma la torre si farà ugualmente

Al Portello, nell’area attuale del parcheggio di viale Scarampo, nel 2019, Federlegno Arredo, aveva annunciato la realizzazione di una nuova sede per Federazione del legno-arredo e uffici del Salone del Mobile, oltre ad una torre hotel, ma la pandemia da Covid19 ha chiesto nuove priorità all’associazione del Design, perciò abbandona il progetto.

Ad ogni modo, pare che il progetto verrà comunque realizzato per Fondazione Fiera. Il precedente progetto già presentato nel 2019, è stato rivisitato dallo stesso studio, quello dall’architetto Michele De Lucchi, ed è già stato approvato dalla commissione paesaggio.

L’area del posteggio di viale Scarampo al Portello di 6000 metri quadrati (per 15 mila metri quadrati di superficie lorda «slp»), è posta di fronte ai padiglioni della Fiera (prossimi a passare a nuova sede Rai) e adiacente al centro sportivo Masseroni Marchese. I terreni sono parte dell’ex “Polo urbano della fiera”, 124mila mq riuniti nell’Accordo di programma Fiera (integrato nel 2014), che consente la realizzazione di 56mila mq di slp per funzioni “non residenziali”.

Il progetto prevede una torre di 90 metri di altezza, ad uso ricettivo di 180 camere collegato al flusso di persone orbitanti sul vicino centro congresso Mico, e un centro direzionale per uffici. Verrà realizzata anche una passerella pedonale che si collegherà con il percorso verde posto a qualche metro d’altezza sul livello stradale nei padiglioni della Fiera (il percorso sospeso e alberato che distingue l’edificio di Mario Bellini Architects) unendo il tutto con piazza Gino Valle e il parco di Citylife.

Portello, viale Scarampo, Federlegno Arredo, Salone del Mobile, Fondazione Fiera, Michele De Lucchi,

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


12 thoughts on “Milano | Portello – Federlegno rinuncia alla sede di viale Scarampo, ma la torre si farà ugualmente

  1. Markus77

    Non capisco il senso di fare un altro hotel quando stanno già facendo l’NH Hotel in via Colleoni…. che pare l’ennesimo enorme alveare!

    Boh!

    1. Precottino

      Hai ragione. Dovrebbe esserci un regolamento comunale per limitare il numero di alberghi in ogni città. Facciamo un paio a Milano, che ne dici? Più di due mi sembra un po’ esagerato

  2. Marco

    Sono d’accordo con Markus77; costruzione assolutamente inutile come hotel che avra’ anche problemi di parcheggio perche’ sotto corre il metro. Dopo che sempre in zona è stata costruita la terribile torre bianca con ponteggi perenni e l’aggiunta di altre macchine in strada senza che i parcheggi vengano aumentati (anzi diminuiti, vedi Monte Rosa). Complimenti per la svolta verde del sindaco! Questa mi sembra una giunta che per intascare oneri di urbanizzazione fa costruire male ovunque ci sia spazio, fregandosene dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.