"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Città Studi – Cantiere nuova palazzina di Chimica di via Bassini: fine giugno 2021

Aggiornamento di fine giugno dal cantiere per la nuova palazzina di Chimica del Politecnico di via Bassini nel distretto di Città Studi. 

Ci troviamo dietro l’edificio attuale del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria e la via Bassini che porta a Lambrate. Come si vede, dopo mille polemiche, il cantiere abbastanza avanzato ormai.

Qui di seguito il cantiere in questi giorni. Ricordiamo che l’intero quartiere si era mobilitato protestando per la costruzione di quest’edificio per l’abbattimento di diversi alberi nel giardino ora occupato dal cantiere. Dobbiamo anche dire che una volta ultimati i lavori, sarà ampliato di parecchio il confinante parchetto Smerlo, occupato ancora dalla palazzina CeSNEF che sarà demolita.

Referenze Fotografiche: Duepiedisbagliati

Tag: Città Studi, Cantiere, Via Bassini, palazzina di Chimica, Politecnico, Università




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


One thought on “Milano | Città Studi – Cantiere nuova palazzina di Chimica di via Bassini: fine giugno 2021

  1. Albe

    Il Politecnico non sa più cosa inventarsi per allargarsi.
    Discutibile il consueto concetto che prima finisci i lavori e poi allarghi il parco, anche perché le demolizioni nell’area dove allarghi il parco non sono banali.
    Servirebbe prendere pezzi alla statale (tipo Agraria che è enorme) e accelerare il trasferimento di Besta e INT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.