"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Nuova – Aggiornamento torre Unipol: 18 settembre 2021, si smonta la prima gru

Ieri, 18 settembre 2021 è stata condotta l’operazione di smontaggio di una delle due gru utilizzate per la costruzione della Torre Unipol, il grattacielo di circa 120 metri, progettato dallo studio di Mario Cucinella Architects in costruzione a Porta Nuova, in via Melchiorre Gioia.

Nei giorni scorsi il braccio della seconda gru, quella esterna, è stato allungato, portandolo da 30 metri a 60, di modo da poter servire il cantiere su ogni lato.

Come abbiamo già spiegato la volta scorsa, la gru rimasta “intrappolata” all’interno del “Nido Verticale” verrà smontata (mancano ancora dei pezzi interni) lasciando libero il cavedio di quasi 80 metri.

Lo spazio vuoto pensato per essere un “polmone verde” rivolto a sud e che attraversa tutti i livelli della torre, sarà infatti arricchito da piante e vegetazione sino all’ultimo piano, dove ci sarà una terrazza con affacciato sulla città.

Il cantiere per la costruzione della torre dovrebbero concludersi entro la fine del 2022. I lavori, partiti nel 2018 con le fondamenta “complicate” anche per la presenza del passante ferroviario sottostante e la struttura a reticolo abbastanza complessa, hanno reso il cantiere uno dei più interessanti dopo la realizzazionedel Curvo a CityLife.

Una volta ultimati i lavori l’edificio avrà una capienza complessiva di circa 800 lavoratori (48/54 al massimo per ogni piano dopo le sopravvenute esigenze pandemiche). Alla base ci sarà una sala congressi da 230 posti. Gli uffici “agili”, come si usa ormai da un po’ saranno fino al 16esimo piano, poi la serie di livelli dirigenziali, con una grande sala per il presidente e consiglio di amministratore proprio sotto al ristorante che si troverà al 22esimo piano, sotto al giardino pensile in vetta al 23esimo, ben esposto a Sud con la sezione della facciata inclinata a 60 gradi rispetto al suolo e con vista sulla città da 100 metri di altezza. 

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Tag: Torre Unipol, Mario Cucinella Architects, Porta Nuova, via Melchiorre Gioia

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


8 thoughts on “Milano | Porta Nuova – Aggiornamento torre Unipol: 18 settembre 2021, si smonta la prima gru

  1. Wf

    Scusate ma solo a me sembrava che il reticolo esterno esoscheletro doveva essere fatto di legno??

    Perché così bianco e di metallo è un po deludente direi…

    Ha spento la bellezza del progetto originario

      1. AF

        Da progetto, il reticolo interno interno (rombi grandi) è sempre stato in legno. Il reticolo esterno (triangoli piccoli) è invece sempre stato metallico, bianco.
        Ora aspettiamo che rivestano di legno i tubi della struttura interna. Speriamo anche che siano resi visibili con della luce.

  2. Anonimo

    I rendering sono cambiati più volte. Nei primi era previsto il legno che poi è scomparso. Anche secondo me è un peccato, ma il risultato è abbastanza coerente con quello che si è visto negli ultimi rendering.

    1. Anonimo

      Resta una bella torre il cui principale difetto sono le proporzioni. Decisamente troppo tozza. Fosse stata qualche piano più alta o meno larga avrebbe espresso pienamente il suo potenziale. Bella ma sarebbe potuta essere bellissima.

  3. R

    Senza il legno perde tantissimo. Soprattutto nella parte della pizzetta antistante dove il reticolo si alza e l’esoscheletro funge da entrata ed è ovviamente ultra in vista. Io tra l’altro i render senza legno non li ho mai visti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.