"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Calvairate – Sgomberate tutte le palazzine Liberty di viale Molise e messa in sicurezza

È iniziato questa mattina, intorno alle ore 9, lo sgombero di tutte le palazzine liberty di viale Molise a Calvairate, area ex Macello ed ex Avicunicolo in via Lombroso. L’attività prosegue con la messa in sicurezza immediata degli accessi all’area per evitare future occupazioni.

Sono intervenuti la Polizia di Stato, i Carabinieri e la Polizia locale, coordinati dalla Questura. Presenti anche i Servizi sociali del Comune per eventuali necessità sulle persone da allontanare: 130 adulti che non hanno opposto alcuna resistenza, dei quali 13 sono stati fermati e accompagnati in Questura per accertamenti.

Questa operazione segue a sopralluoghi e controlli avvenuti negli scorsi giorni ed è il risultato del coordinamento fra gli assessori Pierfrancesco Maran (Casa), Giancarlo Tancredi (Rigenerazione Urbana), Marco Granelli (Sicurezza), Lamberto Bertolè (Welfare) e il Municipio 4.

“Con oggi abbiamo posto fine a una situazione di degrado e restituito tranquillità al quartiere – dichiara l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli-. Lo sgombero, la pulizia e la messa in sicurezza ci consentono di iniziare il percorso di riqualificazione che porterà sviluppo, qualità e lavoro al quartiere. Presidiamo l’area affinché non vi siano nuove occupazioni”.

Contestualmente, il Nucleo di Intervento Rapido – Nuir e la Direzione dei Lavori Pubblici proseguono il lavoro già avviato tra il 6 e l’11 novembre con alcuni interventi puntuali di messa in sicurezza che continueranno per i giorni a seguire. Amsa fin da oggi si occupa della pulizia e dello sgombero delle masserizie e dei giacigli che durerà 45 giorni. La Protezione civile installerà alcune torri faro per assicurare l’illuminazione. L’operatore Redo, vincitore del concorso Reiventing cities, e Sogemi garantiranno la sorveglianza. Prevista nei primi giorni dallo sgombero e a partire da oggi la presenza di Polizia locale e Forze dell’ordine per un presidio.

Immagini: Comune di Milano

Calvairate, Viale Molise, Ex Macello, Palazzine liberty, sgombero, degrado

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


4 thoughts on “Milano | Calvairate – Sgomberate tutte le palazzine Liberty di viale Molise e messa in sicurezza

  1. Simone

    Ripeto l’appello fatto tempo fa a UrbanFile, in cui si discuteva delle mappe. Dopo quei commenti è comparso il logo OpenStreetMap sulle cartografie, molto bene.

    La domanda però rimane: come è possibile – se lo è – avere una mappa di Milano con la grafica utilizzata nelle cartografie che vediamo qui sl blog (per esempio, con li edifici in costruzione in arancione)? Lo chiedo poichè su OpenStreetMap non c’è nulla del genere, o per lo meno non sono stato in grado di trovarlo.

    Grazie

      1. Alx

        C’è scritto “Mappa realizzata su dati OpenStreetMap”, evidentemente è una loro personalizzazione grafica che non ha nulla a che fare con openStreetMap…

  2. Dario Corrado

    Curiosità quando partiranno i lavori per il nuovo progetto? Se qualcuno sa ufficualmente o ufficiosamente risponda gentilmente….grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.