"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Barona Moncucco – Cantiere San Vigilio Uno: novembre 2021

In zona Famagosta, nel distretto della Barona, da oltre un anno sono in corso i lavori per la ristrutturazione del palazzo San Vigilio Uno, l’edificio noto come Palazzo Savoia Assicurazioni e Riassicurazioni progettato da Gio Ponti nel 1971. 

I lavori – a cura de Il Prisma – per una rivisitazione dell’edificio che mira a renderlo più moderno nel rispetto del progetto originario di Ponti, dovrebbero terminare alla fine di quest’anno o al più nei primi mesi del prossimo.

Come si vede, le impalcature sono state smontate e l’edificio, rinnovato nelle facciate, rivela anche nuovi inserti resi necessari per gli adeguamenti nel rispetto delle forme originarie. Così è stata aggiunta una nuova parte rivestita da una facciata vetrata, coperta da un frangisole realizzato con tessere metalliche a imitazione delle piastrelle tipiche delle architetture di Gio Ponti.

Referenze fotografiche: Duepiedisbagliati

Barona, Moncucco, viale Famagosta, Gio Ponti, il Prisma, Via San Vigilio,

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Barona Moncucco – Cantiere San Vigilio Uno: novembre 2021

  1. Anonimo

    Ora che lo stanno spacchettando, si può finalmente constatare come abbiano totalmente sputtanato una delle ultime opere (l’ultima?) di Gio Ponti.

    Applausi davvero alla committenza penosa (cosa non si fa per sfruttare i benefici fiscali) e a Il Prisma, che ha accettato di rovinare irreparabilmente l’opera di un maestro cui non sono degni nemmeno di leccare le suole delle scarpe.

    Una bella voce da aggiungere al curriculum, davvero.

    1. Anonimo

      E’ praticamente rimasto identico se non per la parte vetrata. Gridare allo scandalo tipica mossa italiana di chi non sa prendere nemmeno una matita in mano, un genio come Gio Ponti non si esprimerebbe mai così.

      1. Anonimo

        Cosa direbbe Gio Ponti di questo soppalco sul suo edificio non lo sappiamo.

        Cosa abbia detto Gio Ponti dell’incredibilmente migliore sopraelevazione del primo palazzo Montecatini invece lo sappiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.