"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | La Maddalena – Completata la Corte dei Giardini di piazzale Siena 7

Nel distretto della Maddalena, non lontano dalla stazione M1 di Bande Nere, all’interno di un isolato di palazzi sorti negli anni Sessanta del Novecento, in precedenza occupato da capannoni logistici, è stato completato un intervento edilizio. Questo ha visto la realizzazione di un complesso di villette con giardino.

Si tratta della Corte dei Giardini di piazzale Siena 7, un complesso abbastanza originale e anche ben fatto. È composto da quattro palazzine di tre livelli dotate di giardino e terrazzi, anche se, praticamente invisibile ai passanti, e a noi, se non attraverso pertugi dei giardini adiacenti.

E’ un progetto di Massimo Giacon di Archemi, il Contractor è Grassi & Crespi S.r.l.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi, Matteo Musa

La Maddalena, Molinazzo Piazzale Siena, Bande Nere, Corte dei Giardini




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


2 thoughts on “Milano | La Maddalena – Completata la Corte dei Giardini di piazzale Siena 7

  1. Annamaria

    Intervento carino e realizzato con cura (anche se in tempi superiori al previsto).
    Peraltro, in zona in forte crescita, molto richiesta ed a pochi metri di distanza da ben due fermate della metro.
    Personalmente, troverei ansiogeno il fatto che 8-9 piani di condomini possano affacciarsi direttamente sul mio balcone o terrazzo (a pochissimi metri di distanza, contrariamente ai rendering della prima ora che, forse con in po’ di malizia, li mostravano lontanissimi).
    Ma forse è il dazio che bisogna pagare per avere una casa di nuova realizzazione a pochi minuti dal centro di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.