"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | San Siro – Cantiere ex-Ippodromo: gennaio 2022

Aggiornamento di fine gennaio dal cantiere per le demolizioni e le bonifiche all’interno dell’ex Ippodromo del Trotto nel distretto di San Siro. L’area dell’Ex Trotto è stata acquisita da Snaitech attraverso il fondo immobiliare “Invictus”, istituito e gestito da Prelios Sgr. Ancora misterioso il progetto che vedrà la costruzione di nuovi appartamenti nell’area dell’ex trotto e la riqualificazione delle vecchie scuderie che si affacciano su via dei Rospigliosi. Qui il precedente articolo dove si spiega un po’ l’evoluzione di questo sito.

Proseguono le bonifiche come si vede e la demolizione dei vecchi spalti adiacenti al vecchio Meazza.

Referenze fotografiche: Duepiedisbagliati

Masterplan, San Siro, Municipio 7, Piazzale dello Sport, Via dei Piccolomini, Via dei Rospigliosi, Via degli Aldobrandini, Hines, Prelios

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


2 thoughts on “Milano | San Siro – Cantiere ex-Ippodromo: gennaio 2022

  1. Ncassa negher

    Mi fa ridere sentir parlare di bonifiche.
    Non sapevo che il letame di cavallo siacosì inquinante.
    E io che rinvaso le piante con lo stallatico.
    Menomale che post bonifica ci sarà un maxilotto di case per le classi abbienti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.