"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Santa Giulia – Riqualificazione delle vasche di via Cassinari: marzo 2022

Aggiornamento dei primi di marzo dal piccolo cantiere per la riqualificazione delle vasche-fontana di via Cassinari.

Via Bruno Cassinari (scultore e pittore) è la “promenade” centrale del quartiere di Santa Giulia Sud, prossima a Rogoredo. Si tratta di una via commerciale, pensata per diventare il fulcro del nuovo quartiere che, a distanza di anni, ancora fatica a diventare tale.

La promenade è una via pedonale al cui centro si trova una serie di aiuole, alberature e anche alcune vasche d’acqua che riproducono un canale il quale, dalla parte nord, giunge sino alla zona di via Francesco Pizzolpasso.

Come abbiamo visto, dopo anni di utilizzo, le vasche (11 in tutto) sono sottoposte ad un intervento idraulico che ne ripristinerà il flusso, garantendone un migliore aspetto con l’inserimento di getti d’acqua. 

Alcune, come si vede, sono già state attivate con i zampilli nuovi.

Referenze Immagini: Roberto Arsuffi

Via Bruno Cassinari, Santa Giulia, Rogoredo, via Francesco Pizzolpasso, Fontana, Arredo Urbano, Canale, 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


2 thoughts on “Milano | Santa Giulia – Riqualificazione delle vasche di via Cassinari: marzo 2022

  1. Gappa

    Dopo 10 anni di lamentele, proposte, progetti, rinvii…a maggio 2021 hanno mosso la prima pietra; a distanza di 10 mesi hanno completato parzialmente il lavoro senza nemmeno rispettare quanto previsto. Non si muove una foglia da mesi. Credo l’articolo sia molto, molto parziale e decisamente poco, poco, poco aggiornato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.