"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Musocco Certosa – Presentato Mambretti 9

Nell’Aprile del 2021 Sa-Architecture, Studio fondato e guidato dall’Arch. Marco Savorelli, si è impegnato in un progetto importante che, proprio in questi giorni, ha superato il vaglio della Commissione Edilizia con successo. Un quartiere con una storia difficile, Musocco-Certosa e non lontano da Quarto Oggiaro (qui la storia dell’area e dell’ex Comune di Musocco), che vedrà un intervento residenziale innovativo ricavato da un’ex area di capannoni industriali. Il compound si chiama Mambretti 9, 25mila metri quadrati. 94 appartamenti, distribuiti su tre lati che compongono una corte interna che accoglie giardini di pertinenza e spazi verdi comuni, terrazzi e roof-top attrezzato.

Un pensiero progettuale composto di pieni e vuoti, dove le linee rigorose dell’architettura e i materiali di prestigio incontrano il pieno del verde pensato e distribuito proprio per generare luoghi pubblici per gli abitanti. 

Un’operazione coraggiosa in quel BORDO SPESSO di Milano che è popoloso e popolare ma che sta diventando un’altra occasione di città multicentrica. Superato il concetto della città che ruota attorno al suo Centro Storico, anche la parola PERIFERIA perde di significato soprattutto quando questi complessi residenziali si trovano a due minuti dalla stazione del Passante Ferroviario di Certosa e dunque a dieci minuti da Garibaldi e Porta Venezia. Un luogo indipendente e anche storico che è connesso con tutta la città di Milano.

“ Ci ritroviamo oggi, nel 2022, nell’urgenza del ripensamento. Una rivoluzione prima di tutto etica che ha ribaltato il paradigma degli ultimi 60 anni nel modo di lavorare, di produrre economie,  di abitare lo spazio e di relazionarsi con i nostri conviventi del Pianeta Terra. Siamo ad un crocevia fondamentale che disegnerà il nostro futuro ma soprattutto quello delle generazioni a venire.” (Marco Savorelli)

Si tratta certamente di un intervento ambizioso e prezioso che prende il posto di un edificio ex industriale posto nel cortile di via Mambretti 9 e distribuito anche in via Giorgio Stephenson nel distretto di Musocco-Certosa.

Referenze immagini: Sa-Architecture; Google

Musocco-Certosa, Quarto Oggiaro, via Mambretti, via Stephenson, Riqualificazione, Sa-Architecture, Marco Savorelli

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


8 thoughts on “Milano | Musocco Certosa – Presentato Mambretti 9

  1. Anonimo

    Un bel progetto che sicuramente aiuterà a migliorare la zona; aspettando la completa rigenerazione della zona Stephenson fin qui troppo dimenticata.

  2. Anonimo

    Un progetto coraggioso in una zona non facile…belle linee e tagli architettonici.Finalmente buona architettura a Quarto oggiaro!

    1. Wf

      Non è Quarto Oggiaro.

      È al di qua del ponte che divide Musocco e quarto Oggiaro.

      Praticamente tra la stazione certosa, il cavalcavia del ghisallo e viale Certosa.

      Musocco ?
      Vicino al quartiere Petrarca.

      Attaccato al nuovo Certosa Design Diasctrict
      Che sorgerà anchesso in questo quadrilatero di quartiere.

  3. Roberta Agretti

    Un interessante e bel progetto urbanistico. Il vecchio complesso Moneta risorge a nuova vita. Mi auguro che con questa operazione si pensi anche alla riqualificazione della via Mambretti che dall’angolo via Stephenson va verso la stazione Certosa: marciapiedi con rientranze suddivise da aiuole-alberate e tra una aiuola e l’altra prevedere parcheggi auto a spina di pesce. Valorizzerebbe anche il nuovo complesso. Scusate se non mi sono spiegata bene, purtroppo non sono né architetto neppure urbanista

  4. Andrea

    Quello che chiamate ex complesso industriale, è stato un centro di produzione tv che ha fatto la storia della televisione commerciale italiana: Drive In, Odiens, La ruota della fortuna, Ok il prezzo è giusto, Vivere, W Napoli, Don Tonino e tanti altri. Un complesso con 4 studi tv, di cui il grande Studio A, denominato “Studio One” e poi Bravo Productions.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.