"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Isola – Palazzo Sistema, terza sede della Regione

Ieri 16 novembre 2022 è stato presentato ufficialmente il nuovo complesso per uffici a servizio del governo regionale: Palazzo Sistema.

Come abbiamo visto, l’edificio progettato da Park sostituirà il complesso di edifici per uffici compreso tra le vie Pola, Taramelli, Abbadesse e Rosellini all’Isola, realizzati nel 1968 e nel 1971 su progetto del team formato da Marco Zanuso e Barbiano di Belgioioso per la sede di Montefibre-Montedison. Complesso passato successivamente alla Regione Lombardia, che ormai lo occupa da anni (immagini a fine articolo).

Dopo aver visto col precedente articolo i rendering e suggestioni che ci fanno percepire il progetto nel contesto urbano, ecco alcune immagini che spiegano altri dettagli.

Il palazzo non sarà solamente circondato da un giardino pubblico accessibile dalla cittadinanza, ma avrà giardini pensili e terrazze sempre verdi a disposizione dei dipendenti.

La torre avrà un’altezza di 122,50 m per 26 piani totali, mentre gli altri edifici avranno un’altezza di circa 30,30 m per 5 piani. La torre, nell’angolo tra la facciata Sud e quella Ovest, ospiterà terrazzi coperti, vetrati e ventilati naturalmente, ad ogni piano. Sui tetti degli edifici, inoltre, è prevista una copertura fotovoltaica. Nel giardino, la cui superficie è posta in leggera sopraelevazione rispetto al piano stradale, è previsto uno ‘specchio d’acqua piovana’ che filtrerà le precipitazioni in una sottostante vasca di raccolta delle acque meteoriche, che poi verranno riutilizzate per l’irrigazione. Dal lato di via Taramelli un piccolo edificio che ospita delle sale congressi avrà la copertura a verde in continuità con l’area del giardino (in maniera non tanto dissimile da quanto realizzato alle ex Varesine). Vi sarà anche, ai piedi della torre, al primo piano in connessione con uno dei corpi bassi, un giardino d’inverno, così come anche negli spazi a doppia altezza prima della copertura del grattacielo sono previsti giardini pensili.

Come è stato già riferito il progetto prevede due fasi esecutive che saranno suddivise in “Ambito A e B”.

– Ambito A – sub Lotto di Palazzo Sistema – area di intervento: corrisponde all’area attualmente occupata dall’edificio con accesso principale su via Pola 12/14 e accessi su via Taramelli 12 e Rosellini 17. In tale sarà realizzato il nuovo Palazzo Sistema, compresa la torre di 122 metri.

– Ambito B – Sub-lotto Taramelli 26: corrisponde all’area attualmente occupata dall’edificio con accesso principale su via Taramelli 26. Tale immobile (compresi gli interrati) dovrà essere mantenuto in funzione per tutta la durata dei lavori fino all’insediamento degli enti nel nuovo Palazzo Sistema e costituisce preciso vincolo nell’ambito della presente procedura

Qui di seguito l’edificio attuale.

Palazzo Sistema 

  • Via Pola 14, Milano 
  • Cliente: ARIA – Regione Lombardia 
  • Tipologia: edificio per uffici, masterplan, parco 
  • Anno: Concorso 2022 
  • Area: 55.000 mq edificio + 14.000 mq parco 

Team 

  • Progetto architettonico e del paesaggio: Park Associati 
  • Michele Rossi, Filippo Pagliani (Founding Partners) 
  • Elisa Taddei (Associato), Davide Cazzaniga (Project Leader), Marianna Merisi (Landscape Director), Caterina Aquili, Giulia Bartoli, Gaia Calegari, Antonio Cavallo, Giorgia Dal Bianco, Ana Hebborn, Daniele Ferrari, Marinella Ferrari, Andrea Manfredini, Emanuele Moro, Irene Ricciardi, Giulia Tamburini, Simone Tolosano, Stefano Venegoni. 
  • Progetto Impianti: ESA Engineering 
  • Progetto Strutture: Redesco Progetti 
  • Consulenza tecnica, geologia, bonifiche, invarianza idraulica: Pro Iter Group 

Referenze immagini: Roberto Arsuffi; Park Associati

Isola, Porta Nuova, Regione Lombardia, Via Pola, via Taramelli, via Abbadesse, via Rosellini, Nuovo Palazzo Sistema, Abbadesse, Concorso, Progetto,Park Associati




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


23 thoughts on “Milano | Isola – Palazzo Sistema, terza sede della Regione

  1. Albe

    Non è male ma neanche iconico. Ha una dose tale di green washing da lasciar sperare che qualcosa ci sarà. Le piante dovrebbero avere più o meno le stesse di quelle che da 20/30 anni crescono nella sede attuale…Apparentemente presentabilissima.
    Ma evidentemente qualcuno aveva urgenza di fare un PalaFontana sebbene senza fontana e solo con una vaschetta di raccolta acque piovane

    1. Anonimo

      Ma sul bando ricordo,
      Il nuovo palazzo dovrà essere iconico, come palazzo della regione in via gioia;
      un palazzo dalla sagoma riconoscibile.

      Park voto -4 !

    1. Lorenzo

      Davvero… ma il Pirelli e l’atra mezza schifezza di Palazzo Lombardia sono già così pieni che la Regione ha bisogno di altri 55mila mq di spazi?!?!?!

  2. Anonimo

    Non male la serra continua che dal suolo sale ad ogni piano, offrendo uno spazio conviviale e un minimo verde.

    Per il resto sanza infamia e sanza lodo: iconico in tempi di crisi. Rapido da tirar su, costi contenuti, facile da smantellare o rivedere in futuro. Fa quel che deve, senza puntare a restare direi, ma forse è proprio questa la sua carta vincente.

    Certo Park potrebbe cercare di evolversi un po’, perchè la differenza fra questo e quello poco lontano a fianco della stazione sembra veramente minima…

  3. Anonimo

    Manca un MIX SOCIALE . Il quartiere dopo le 19 sprofonda nel buio. La sera sarà un énorme totem senza vita né dentro né fuori. Questa è urbanistica. Non si tratta di un immobile solamente ma di un enorme quartiere. È follia destinarlo a sola sede della regione ! 🤦🏻‍♂️

  4. Max

    A quanto detto in video di TeeLombardia, una parte sarà uffici regione un’altra data a privati : nel caso vorrebbe dire creare un po’ di movimento anche per i commercianti in zona.

    Concordo sui commenti che il palazzo non ha un design iconico (e sembra una replica di altri progetti Park).
    Dubbio: perché gli edifici li hanno posizionati a ovest del complesso è non a est ? Avrei considerato di invertirli per due motivi:
    1) la zona parco la mattina sarà in ombra
    2) via Taranelli è una via trafficata di collegamento del flusso auto che da nord va verso Melchiorre Gioa.
    L’entrata del parco sarebbe stata più “sicura” per i pedoni in via Rossellini che invece e una strada a zero traffico
    Che ne pensate?

  5. Anonimo

    Prima era tutto costruito in orizzontale e non c’era neanche un mq di verde, ora che si costruisce in verticale il verde c’è.

  6. anonimo S

    vari problemi
    l’edificio non è in armonia con gli edifici vicini
    spreco di fondi per un edificio inutile
    invece di riqualificare la zona stanno costruendo un edificio non iconico
    il più importante
    il valore delle case vicine aumenterà i poveri andranno in periferia gli edifici saranno vuoti gli zingari e i vandali arriveranno la zona cadrà in degrado
    vi ricordate quello che è successo in portello/lotto nel expo 2015 succederà di nuovo

    1. Anonimo

      il progetto è di massima o se preferisci studio di fattibilità.
      Dai architetto sfodera le tue capacità e facci vedere cosa sai fare.
      Altrimenti due campari col bianco, offro io

  7. Anonimo

    Ma scusate, invece di spendere tutti questi soldi pubblici, vendere il lotto e riqualificare il Pirellone che mi sembra che sia vuoto??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.