"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Mobilità – Metrotranvia Milano-Desio-Seregno, via ai lavori entro il 15 marzo 2023

Si sblocca un’opera molto attesa nell’area del Nord Milano: la metrotranvia Milano Parco Nord-Desio-Seregno.

E’ stato firmato ieri, martedì 10 gennaio, a Palazzo Isimbardi, sede istituzionale della Città metropolitana di Milano, il contratto con la ditta C.M.C. Ravenna per la realizzazione della metrotranvia Milano-Desio-Seregno. Una firma storica, che arriva dopo un lungo percorso di attese e rinvii, e che porterà in 38 mesi di cantiere a consegnare al territorio un’importante infrastruttura per la mobilità nell’area metropolitana.

Un contratto del valore di 131 milioni di euro, quello appena siglato, e che vede già impegnato l’ente di area vasta nelle interlocuzioni coi Comuni interessati per avviare le opere e le attività propedeutiche all’avvio del cantiere, previsto entro il 15 marzo 2023. 

Si tratta di una tappa importante verso l’effettiva realizzazione dell’attesa metrotranvia, dopo che il 2 agosto scorso il “Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile” (Cipess) ha approvato definitivamente il nuovo progetto e deliberato uno stanziamento aggiuntivo. Un risultato dalla portata storica che permetterà a Palazzo Isimbardi di dotare il territorio di una nuova e strategica infrastruttura che contribuirà anche a ridurre le emissioni di CO2, a creare minori congestioni e a migliorare la qualità della vita delle persone.

A queste due tappe fondamentali se ne aggiunge una terza, ossia la sottoscrizione, lo scorso 30 novembre 2022, del “Protocollo di legalità per la realizzazione della Metrotranvia Milano-Seregno”.

Il documento che è stato siglato dalla Città metropolitana in qualità di soggetto committente, dai Prefetti di Milano e di Monza e della Brianza, dal Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche per Lombardia e l’Emilia Romagna prevede adempimenti aggiuntivi rispetto alla vigente normativa antimafia: verrà estesa la verifica per le informazioni antimafia a tutti i soggetti appartenenti alla filiera delle imprese (contratto di appalto e subcontratti); sarà  assicurata dal soggetto che si aggiudicherà l’appalto la costituzione di una banca-dati informatica.

Quella di oggi è una firma storica – ha dichiarato con soddisfazione il Direttore e Segretario generale della Città metropolitana di Milano, Antonio Sebastiano Purcaro – Dopo 10 anni di attesa, finalmente si potranno far partire i lavori di un’opera strategica per il territorio di riferimento e per i cittadini. Si tratta di un appalto importante, di 131 milioni di euro, e stiamo già dialogando con i Comuni in vista dell’avvio del cantiere, fissato entro la metà di marzo. Una grande soddisfazione, che giunge al termine di un percorso complesso”.

I Comuni interessati dall’infrastruttura sono: Bresso, Cormano, Cusano Milanino, Paderno Dugnano, Nova Milanese, Desio e Seregno.

Qui il percorso esatto e le fermate.

Referenze immagini: Milano Trasporti

Tram, Metrotranvia, Bresso, Niguarda, Cusano Milanino, Paderno Dugnano, Nova Milanese, Desio, Seregno




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


16 thoughts on “Milano | Mobilità – Metrotranvia Milano-Desio-Seregno, via ai lavori entro il 15 marzo 2023

  1. Anonimo

    Ottima notizia, peccato che ci metteranno così tanto a realizzarla.

    E’ una zona con un forte pendolarismo verso Milano e fornire un’alternativa veloce su rotaia all’auto privata non può che far bene.

    Ottimo anche che raggiunga la stazione di Seregno, così faciliterà anche chi vuole raggiungere Milano (o Monza) in treno.

    Speriamo che realizzino in tempi decenti anche il prolungamento della M5 a Monza e la metrotramvia da Cologno Nord a Vimercate, perché il Nord Milano è sicuramente una delle aree che contribuisce di più al traffico verso la città.

  2. Max

    Chi ha governato negli ultimi 10 anni a Roma? Giusto! il pd e il m5s che hanno bloccato qualsiasi infrastruttura e volontà di crescita per il paese. Tagli di 36 miliardi alla sanità, no alle infrastrutture ma soprattutto nessuna crescita delle rinnovabili. I fatti non possono essere smentiti.

    1. Anonimo

      fanno tagli mostruosi alla sanità, pnnr sono cascate di mld per tutto tranne che sanità (ma solo x digitalizzare e virtualizzare il mondo senza alcun nesso apparente con salute, che proprio Voi avete eretto a neo divinità pagana) peraltro condizionati a riforme da austerity dettate da ue in senso autoritario e ricattatorio, secondo la poetica del debito e di una scarsità inesistente (la moneta euro è un impulso creato dal nulla, è illimitata)
      Non vi viene, dopo tutto questo tempo, fantozzianamente il leeeggeeerissimo dubbio di esser stati presi per il culo con la narrazione del covid?
      Se non ancora, vedrete che pian pianino ci arriverete anche voi, visto che l’agenda continua serrata. Ok, ma disciules fioeu!
      Saluti

      1. T4GL18

        Adesso che vi siete sfigati possiamo tornare a parlare di metrotranvie o dobbiamo continuare coi sermoni da campagna elettorale?

  3. Anonimo

    Benissimo. Adesso anche accelerare sulla metro per Monza. Bisogna dare una mano ai pendolari e all’ambiente. Milano e la Lombardia se lo meritano.

    1. Walter

      Carissimo, la metro per Monza (non Monza citta’, ma Monza Bettola, praticamente l’ex-Auchan di Cinisello), due fermate di prolungamento da Sesto FS, doveva essere pronta per l’EXPO … e invece non lo sara’ “prima del 2024” (vale a dire che sara’ pronta dopo); figuriamoci a Monza citta’, forse la vedranno i miei nipoti. Ormai a questi annunci (compresa la metrotramvia di Bresso,se ne parla da vent’anni) ci credero’ solo quando li vedro’ funzionare !!! Magari fossi smentito dai fatti, ne sarei felice …

  4. Era

    Soldi buttati… faccio più in fretta ad andare in biciclettta. Velocità media mezzi è di 24km orari. Seregno parco nord 50minuti. Ma vergogna…

  5. Anonimo

    Ma come, quella già esistente di Milano Varedo Limbiate la tolgono, e la sostituiscono con un bus (diesel), mentre la Milano Seregno la rimettono? Non sarà mica per via di quella bella torta dei 131 milioncini d’appalto, vero!?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.