Milano | Fiera Bolla – L’infinita ciclabile Monte Rosa è stata completata

Sembra incredibile, ma per realizzare un chilometro e trecento metri il Comune sembra aver impiegato le risorse di un’autostrada.

I lavori per la ciclabile lungo via Monte Rosa, nel distretto Fiera-Bolla, iniziarono nel lontano dicembre del 2016 (al link uno dei nostri articoli del maggio 2017). Già nel 2012 era stato riqualificato il tratto finale, quello che da via Silva giunge a piazzale Lotto.

Con mille problemi e sospensioni, sette anni dopo finalmente possiamo mettere la parola “completata” a quest’infinita pista ciclabile. Mentre un primo tratto era stato completato già nel 2020, quello che da piazza Buonarroti giunge sino a piazza Amendola, il secondo lotto che da piazza Amendola giunge sino a via Silva è stato portato a termine da qualche mese, nel maggio scorso ancora la parte sul lato dispari nel tratto che va da via Pagliano sino a piazza Amendola, era ancora interessata dal cantiere.

Qui di seguito due immagini del 2012 che mostrano le condizioni di com’era questa ciclabile, complicata e difficile da usare, oltre ad essere assediata dalle auto parcheggiate anche sui marciapiedi.

Ma alla fine, possiamo dire che la ciclabile ha reso via Monte Rosa, una delle più belle strade di Milano. Marciapiede, ciclabile su entrambi i lati, aiuole e alberature.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Fiera Bolla, Pista ciclabile, via Monte Rosa, piazza Amendola, via Silva, Piazza Buonarroti

Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

11 commenti su “Milano | Fiera Bolla – L’infinita ciclabile Monte Rosa è stata completata”

  1. Ecco come si fa una ciclabile (tralasciando il tenpo impiegato). Se le facessero tutte cosi non ci sarebbe problema. Invece le fanno belle nelle vie signorili e fanno schifezze in periferia (vedi via vespri siciliani, via novara, via saint bon, sul ponte si santa rita ecc ecc). E vabbè va così

    Rispondi
  2. Ma se per natale il Team di UrbanFile ci facesse una bella mappa con tutte le ciclabili in sede protetta?
    Io la butto li, liberissimi di fregarvene ma sarebbe utile…

    Rispondi
  3. È stata, forse, la prima pista ciclabile di Milano a palazzo Marino c’era Pillitteri…la percorrevo solo IO ai tempi anche se, come sempre quando si interrompeva dovevi sapere tu dove riprendeva ma questo è uno standard italiano 😂

    Rispondi
  4. Spreco di soldi con i cordoli in marmo sicuramente per gli interessi di qualcuno; tanto le biciclette passano sempre senza luci lungo la strada.
    Via Monte Rosa è diventata una via impraticabile dalle macchine, prima a due file per senso di marcia con i parcheggi a 45° ora una fila sola di macchine e parcheggi ridotti drasticamente…. e le macchine sui marciapiedi.
    Ripeto quanto già scritto: non è eliminando i parcheggi che si riduce, per miracolo, il traffico e il numero di macchine.
    Questa giunta è un danno vero.

    Rispondi
  5. Ora mancherebbe il collegamento fino a piazza Piemonte dove le bike line finiscono e si rischia la vita ogni volta che si affronta la piazza.

    Rispondi

Lascia un commento