"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Brera – Via Cernaia 8, cantiere quasi concluso

Foto Matteo Musa

In via Cernaia 8 sono in corso da diversi mesi i lavori per l’adeguamento e per la riqualificazione di questi due edifici costruiti, uno sicuramente negli anni Trenta e l’altro nel dopoguerra, uniti successivamente con un piano in più.

Il progetto oltre al rinnovo degli uffici con nuove finiture di alto standard, ha visto anche il recupero delle terrazze in copertura con la creazione di una suggestiva buvette.

Mentre il palazzo anni Trenta è rimasto invariato nell’aspetto esteriore, con le sue decorazioni un po’ decò, la parte anni Cinquanta, al civico 10, è stata modificata esternamente, eliminando l’unico finestrone al piano terra e aprendo quattro vetrine, peccato, perché era, forse, l’unico elemento particolare di questo edificio.

Di seguito alcune immagini di com’era il palazzo prima dei restauri.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


One thought on “Milano | Brera – Via Cernaia 8, cantiere quasi concluso

  1. Anonimo

    Molto bene la sopraelevazione, che resta in parte nascosta dal livello della strada. Una soluzione che si potrebbe adottare in molte, moltissime, altre parti della città per vecchi palazzi. La parola d’ordine deve essere: sopraeleviamo la città.

    p.s. buon rosicamento ai troll, si quelli della campagna di qualche anno fa del “no al recupero dei sottotetti”, miraccomando il controllo dal dentista..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.