"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Brera – Via Pontaccio, l’angolo senza senso

Nel quartiere di Brera, all’incrocio tra Via Pontaccio e Via Mercato, c’è una specie di piazzetta venutasi a creare dopo la Guerra, quando si costruì il nuovo palazzo d’angolo, più arretrato rispetto alla linea della via. Probabilmente il nuovo piano regolatore prevedeva l’allargamento di Via Pontaccio.

Per fortuna questo scempio è stato risparmiato.

Oggi però ci ritroviamo con una piazzetta che, in realtà, non lo è; con un qualcosa che potrebbe essere perlomeno uno spazio pedonale, ma che non è neppure questo, visto che infinità di motorini ci parcheggiano ogni giorno.  Spesso ci è capitato di immaginare come sarebbe questo spazio urbano se venisse approvato un intervento di riqualificazione, magari coinvolgendo le aziende che gravitano nella zona (Gianfranco Ferré in primis).

Abbiamo pensato a due possibilità, anche se le potenzialità dello spazio sono assolutamente infinite: una versione più zen, con una grande vasca rettangolare, alcune piante e magari una scultura; l’altra composta di filari di ciliegi decorativi, una sorta di giardino giapponese. Il tutto sarebbe molto più gradevole. Che ne dite?

Di seguito due tipi di suggerimento per la “piazzettina” Prima com’è, poi versione fontana zen e dopo giardino dei ciliegi.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.