"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Carrobbio – M4 De Amicis, aggiornamenti

Ecco preparata la “strada” alternativa per permettere il cantiere M4 di De Amicis e continuare a far passare il traffico veicolare dove – ai lati – saranno scavate e realizzate le pareti per la stazione.

La stazione M4 De Amicis, insieme a quella di Sant’Ambrogio, risulta essere tra le più problematiche per lo scarso spazio a disposizione. La stazione sarà molto profonda, perché i tunnel dovranno passare sotto i palazzi posti lungo via De Amicis e via Caminadella/Lanzone per raggiungere la fermata di Sant’Ambrogio. L’accesso sarà realizzato nello spazio di Piazza Resistenza Partigiana, tra via San Vincenzo e Corso Genova. A quanto pare, l’uscita verso il centro, che si doveva trovare al fianco del monumento a Cesare Correnti e all’imbocco di via Caminadella, non sarà realizzata per non recare ulteriori problemi ai commercianti, almeno così pare.

2016-07-13_De_Amicis_M4_1 2016-07-13_De_Amicis_M4_2

Procedono anche le deviazioni per il manufatto (bocchettone dell’areazione della metro) De Amicis, che sarà realizzato dove c’è lo spiazzo e si troverà a metà della galleria tra le fermate Vetra e De Amicis.

2016-07-13_De_Amicis_M4_3 2016-07-13_De_Amicis_M4_4 2016-07-13_De_Amicis_M4_5 mm4_deamicis_planimetria_cantieri_maggio_2016_




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


5 thoughts on “Milano | Carrobbio – M4 De Amicis, aggiornamenti

  1. papoff

    il fatto che ci sia una sola uscita mi desta molte perplessità.
    per quanto vedo la seconda uscita stralciata avrebbe causato problemi viabilistici (all’innesto in via san vincenzo) più che ai negozi.
    ma quello che mi chiedo è: non si poteva proprio realizzarla nell’ampio parterre tra i negozi (lato pari) e la corsia preferenziale?

    ps: anche in via santa sofia incrocio corso italia hanno appena asfaltato un percorso alternativo

  2. Pablo

    Dovrebbero mettere i cartelli che avevano messo per la 3 con scritto: “Scusate il disagio, stiamo lavorando per voi”, sembra una stupidata ma la gente pensa “beh in effetti è vero”.

    1. Paolo

      La gente spesso non se ne rende conto… Sui jersey del cantiere di San Babila c’è scritto a bomboletta “Fermiamo questo schifo” o qualcosa del genere. Insomma molti non capiscono come fra 6 anni la città ne sarà avvantaggiata

  3. robertoq

    E’ possibile che il “bombolettaro” abbia fatto confusione col cantiere del parcheggio sotterraneo 🙂
    Però certe volte mi domando se la carenza di un minimo di marketing positivo (tipo “la linea 3 avanza – stiamo lavorando per voi”), unito ad una comunicazione ai cittadini fatta un po’ alla “viva il Parroco” non avrà come conseguenza che prima che si aprano nuovi cantieri per grandi infrastrutture di mobilità in città passino decine e decine di anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.