"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Pasquirolo – Ma che bella che sta diventando Piazza Beccaria

Ecco la dimostrazione di come basti poco per cambiare aspetto ad una qualsiasi via o piazza della città.

Passando qualche giorno fa in piazza Beccaria non abbiamo resistito a scattare altre foto per documentare come la nuova sistemazione, ancora da concludere, di questa piazza stia cambiando la percezione che si ha di un luogo vissuto da lungo tempo come un “non-luogo”.

Gli alberi, le aiuole, la pavimentazione e l’ordine hanno riportato quest’angolo di Milano in città. Sì, perché fino a qualche tempo fa Piazza Beccaria era soltanto un luogo di transito, un luogo dove parcheggiare la bici, il motorino e, magari fregandosene dei divieti, di parcheggiare l’auto. Era diventato un “non-luogo” nonostante la presenza del bellissimo Palazzo del Capitano e del rinnovato Teatro Gerolamo. Naturalmente siamo passati a vedere anche come stanno procedendo i lavori in Largo Corsia dei Servi.

2016-11-13_beccaria_servi_1 2016-11-13_beccaria_servi_2 2016-11-13_beccaria_servi_3 2016-11-13_beccaria_servi_4 2016-11-13_beccaria_servi_5 2016-11-13_beccaria_servi_6 2016-11-13_beccaria_servi_7 2016-11-13_beccaria_servi_8 2016-11-13_beccaria_servi_9 2016-11-13_beccaria_servi_10 2016-11-13_beccaria_servi_11 2016-11-13_beccaria_servi_12 2016-11-13_beccaria_servi_13 2016-11-13_beccaria_servi_14 2016-11-13_beccaria_servi_15 2016-11-13_beccaria_servi_16 2016-11-13_beccaria_servi_17 2016-11-13_beccaria_servi_18

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


17 thoughts on “Milano | Pasquirolo – Ma che bella che sta diventando Piazza Beccaria

  1. Dado

    Come basta poco!!!??? Non mi sembra un lavoro da poco. Pavimentazione, pedonalizzazione, piantumazione, signori, mi sembra un lavoro con i fiocchi dove non manca niente. Unica pecca i tempi.

    1. GArBa

      alcuni commentatori di questo blog si erano lamentati per l’assenza di un progetto di un architetto di grido. ecco invece la dimostrazione, come sostenuto dal sottoscritto, che uno spazio pubblico ben fatto per funzionare non richiede il guizzo d’artista ma solo una progettazione attenta ai bisogni degli utenti finali. se ne ha un altro ottimo esempio nella nuova piazza Leonardo.

  2. wf

    Ueee,
    Ma siamo sicuri sia Milano?
    Bellissimo!

    Vedi che Milano può tornare bella.
    Ci sono pure le aiuole con le piante de il colore venuto dallo spazio.
    Mi metto a piangere.

    Un piccolo passo per l’uomo
    Un grande passo per il milanese

  3. robertoq

    Senza dubbio è venuta bene, è una bella copia di una piazzetta ottocentesca, con le sue aiuole simmetriche come si usava un secolo fa e proprio in questo credo stia il suo bello.

    Certo, mi piacerebbe anche vedere degli esempi un po’ più contemporanei di piazza in centro a Milano tipo:
    https://archide.wordpress.com/2008/11/05/city-lounge-in-st-gallen-switzerland/
    oppure creare arredo urbano a misura di bambino (non c’è molto in centro a Milano) tipo:
    http://conceptlandscape.tumblr.com/post/147459407477/itscolossal-interactive-seesaws-on-the-streets

    Ma non credo che tiri aria di innovazione e sperimentazione a Milano (nel settore arredo pubblico), quindi a mio parere meglio un lavoro iper-conservatore ben fatto che sperimentare e tirar fuori boiate.

  4. -Ale-

    Sembra di vedere una veccia immagine di Milano di inizio ‘900, però a colori!
    In nessuna delle foto si vedono automobili.
    Semplice, vivibile, elegante… bello!

    1. -Ale-

      Dimenticavo…
      Perchè tutto trovi pieno compimento, si dovrebbe estendere la riqualificazione fino a includere la povera via Larga, Largo Augusto e Verziere.

    1. wf

      Tipo:
      “Adriano Celentano-Ragazzo della via gluck” ?
      oppure:

      MI- DO MI- DO
      Nato ai bordi di periferia
      MI- DO LA- LA-4
      dove i tram non vanno avanti più
      LA- LA-4LA-
      dove l’aria è popolare
      MI-
      è più facile sognare
      DO SI MI-
      che guardare in faccia la realtà …
      ——
      si scherza eh… 🙂

  5. Claudio K.

    bella, peccato prosegua l’allergia milanese ai lampioni.

    Questo era il posto giusto per mettere i lampioni in stile che invece vebgono piazzati a capocchia dove non c’entrano niente, tipo piazza Caneva o piazzale Lagosta.

  6. Enrico

    L’intervento sembra interessante. Non vorrei parlare in anticipo ma ho la sensazione che manchi un progetto illuminotecnico per esaltare percorsi edifici e monumenti. Spero che Milano prima o poi ne faccia uso perché di sera la luce cambia totalmente la sensazione degli spazi e ambienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.