"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Portello – Silva Tower Complex: prime indiscrezioni

tre_torri_residenze_silva_1

Vi ricordate il cantiere di via Silva 15/23, quello che si trova dove un tempo vi era l’ex-Bersaglio militare in zona Portello?

Ebbene ecco le prime indiscrezioni sul progetto anche se pare possano ancora esserci delle modifiche.

Si tratta di una torre di circa 18 piani e due stecche di circa 6 piani, progettato da Calzoni e Nicolin per un totale di 150 appartamenti.

Sembra che le modifiche in corso siano sul posizionamento della torre e forse sui piani, ma per ora si tratta solo di indiscrezioni. Il layout del complesso residenziale sarà caratterizzato da una sorta di gabbia metallica (come mostrano i rendering) che racchiuderà balconi e verande.

Di vincolato dovrebbe esserci solo il lungo muraglione militare che fungeva da recinto per il bersaglio di fine Ottocento. Un nostro articolo dello scorso maggio.

tre_torri_residenze_silva_0

tre_torri_residenze_silva_2 tre_torri_residenze_silva_3 tre_torri_residenze_silva_4 tre_torri_residenze_silva_5 tre_torri_residenze_silva_6 tre_torri_residenze_silva_7 tre_torri_residenze_silva_8 tre_torri_residenze_silva_9 tre_torri_residenze_silva_10 tre_torri_residenze_silva_11




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


12 thoughts on “Milano | Portello – Silva Tower Complex: prime indiscrezioni

  1. Renato S.

    Che tristezza. Ma qualcuno ha mai portato a vedere gli architetti Calzoni e Nicolin a vedere i palazzi di Cino Zucchi al Portello (5 minuti a piedi)?
    Non c’è bisogno di fare di ogni nuovo edificio una torre Velasca o un Bosco verticale, ma il dubbio insorge. Non è che Calzoni e Nicolin è il nome di un sofware che tira su palazzi in automatico? Gli dai le tre dimensioni e, zac, partorisce il parallelepipedo…

  2. Anonimo

    Che brutto edificio. Osceno. Pesante, caotico tutto il contrario dell’eleganza e della leggerezza. Ma perché chi investe sceglie sti architetti??

  3. Fabrizio

    Bah…. ed ancora bah.. ma una facciata liscia e monocromatica secondo loro è bella solo grazie a delle finestre irregolari?
    Poi magari sono io che non capisco…

  4. Luca

    Impreco, impreco e impreco di nuovo, a voce alta ma non posso scriverlo . Che brutta roba questa indiscrezione. Veramente triste

  5. robertoq

    Tempo dieci anni e questo capolavoro finisce diritto negli obbrobri degli anni 10 del 21 secolo a Milano. Sotto il titolo “vi ricordate quando andavano di moda le finestre lunghe e strette messe asimmetriche?” (seguito da brividi di raccapriccio… e spernacchiamento a cappella 🙂 )

  6. lorenzo lamas

    Rivedendo bene, forse si potrebbe migliorare il progetto in argomento abbattendo tutto quello che sta attorno alla torre per qualche isolato e ricostruendo poi eifici fighi, musei stratosferici e parchi tipo central park.
    Queste nuove costruzioni renderebbero piacevole il progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.