"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Zona Solari – Interventi in piazza Napoli per la viabilità

I traffico in piazza Napoli è un problema che si protrae da anni. Oggi, grazie alle proposte del Municipio 6 e all’attento lavoro dell’Assessore Marco Granelli, si completano lavori che serviranno a ridurlo (come scrive Santo Minniti – Presidente Municipio 6).
Tra i principali interventi, un cordolo di protezione della corsia preferenziale del tram 14 in Via Solari, lo sdoppiamento della corsia in Via Giambellino direzione centro con creazione della corsia di preselezione per la svolta in Carlo Troya e l’allargamento della corsia di via Giambellino direzione esterna per velocizzare il deflusso delle auto.
Questi interventi si aggiungono al potenziamento del tram 14 nelle ore di punta: una piccola rivoluzione per chi ogni giorno percorre piazza Napoli!
Un grazie particolare alla Commissione mobilità del Munipio 6, all’Assessora Municipale Rita Barbieri e al consigliere Fabrizio Delfini per il lavoro costante di questi mesi.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


18 thoughts on “Milano | Zona Solari – Interventi in piazza Napoli per la viabilità

  1. Anonimo

    Ci hanno messo quasi un anno, ma almeno è successo qualcosa finalmente.

    Quando metteranno le telecamere sulla preferenziale tram direzione periferia, faranno rispettare il divieto di sosta e di fermata davanti al Cinema Ducale e soprattutto metteranno una corsia con apposita temporizzazione del semaforo per la svolta da Via Solari alla circonvallazione (questo è fondamentale, altrimenti le auto si piazzano al centro e non serve a nulla perchè bloccano il tram comunque) sarà un lavoro completo.
    (i semafori asserviti ai mezzi pubblici lasciamoli ai libri dei sogni per ora 🙂 )

    1. Anonimo

      In effetti da qualche giorno sul 14 girano anche i bei vecchi Jumbo Tram (quelli belli larghi dentro con un sacco di posti a sedere). Abbasso il Sirietto e chi l’ha inventato.

  2. Piero

    Spero che abbiano anche proibito la svolta da via Solari a Via Montecatini andando verso il centro, altrimenti le auto bloccano tutto come adesso (basta svoltare la via dopo, Cola di Rienzo dalla circonvallazione)

    Comunque questo fa ben sperare che stian per rimediare anche al disastro ciclabili e sensi unici in via Stendhal! Speriamo

    1. Piero

      Forse non e’ via montecatini, insomma e’ la via che costeggia piazza Napoli verso via Washington: le auto che voltano a sinistra da via solari in direzione centro si piazzan sulle rotaie e bloccano tutto

  3. GetFuzzy

    Speriamo che allunghino i cordoli a tutta via Solari, e non solo all’altezza di piazza Napoli. Impedendo l’invasione della preferenziale, la sosta in doppia fila nelle corsie laterali verrebbe perlomeno ridotta…
    Anche perché alla fine diciamoci la verità: è inutile inventarsi svincoli e canalizzazioni quando poi basta un solo incivile in sosta vietata lungo la via per deviare il serpentone di auto sulla preferenziale e quindi bloccare il tram. E alla fine tutti prendono l’auto giustificandosi con “eh ma il tram è troppo lento”…

    1. Wf

      Su tutta via solari i commercianti si sono sempre batutti contro l’installazione di un cordolo fisso a protezione del tram poiché questo impedisce la sosta vietata e irregolare in seconda fila per i clienti davanti al proprio negozio/attività.

      Sappiatelo

      1. GetFuzzy

        Eh, purtroppo lo so bene. La percorro praticamente ogni giorno in bici, e non sono mai riuscito a vedere l’intera via libera dal parcheggio selvaggio manco d’estate…

      2. Anonimo

        “Su tutta via solari i commercianti si sono sempre batutti ”
        Eh si i commercianti/negozianti fanno il lavoro sporco, poi se ne avvantaggiano anche per es. le migliaia di furgoni che ogni giorno in tutta la città scaricano, in doppia fila, bloccando i passi carrai, e non pagando un euro per la sosta, la merce delle società di ecommerce. A proposito perchè non vi fate anche promotori di chiudere tutti i parcheggi sotterranei e non dei supermercati e dei centri commerciali? Non si capisce perchè al negozio bisogna andarci a piedi e in bici mentre nei centri commerciali si puà andare comodamente in auto. Per centri commerciali intendo anche quelli fuori Milano, ci vai o in treno, o coi mezzi pubblici, o in bici, o a piedi o con le navette che partono “comodamente” da Piazza Castello…

  4. CM

    Un bene che si abbia deciso di intervenire, ma personalmente mi riservo di esprimere ringraziamenti tra qualche mese.
    Il primo che potrebbe invece ringraziare da subito, è quel tizio in moto che si vede nella terza foto e che ha già interpretato “a modo suo” la nuova configurazione viabilistica, a cui probabilmente si accoderanno molti altri…..

    1. Anonimo

      E nella stessa foto si vede anche la rituale auto e furgone parcheggiati in divieto davanti al cinema (che dalla foto si nota poco, ma e’ un killer per mantenere fluida la circolazione)

  5. Anonimo

    Serviva veramente l’ intutito di un assessore per capire l’urgenza con cui andava protetta la corsia del tram con un semplice cordolo per migliorare la situazione ? Adesso speriamo che l’ intuito lo porti anche a piazzare un paio di telecamere su quella corsia. Piu’ i mezzi sono veloci meno i milanesi utilizzeranno la macchina !

  6. Andrea Maccagni

    Per il discorso commercianti, mi chiedo sempre come facciano a sopravvivere tutte le attività commerciali nelle isole pedonali… 😉

    1. Anonimo

      Obiettivamente per come sono vessati dal comune e dallo stato i negozianti a Milano (che poi naturalmente attingono a poi a piene mani alle loro tasse anche perchè se aspetta le tasse dei centri commerciali e delle società di ecommerce che hanno tutte sede in paradisi fiscali, aspetta e spera…), beh c’è da dire che questi negozianti sono eroici, da ammirare…

        1. Wf

          Adesso9anche i commercianti di via monte Napoleone hanno capito che per migliorare gli affari devo dare una limitazione alle auto e allargare i marciapiedi..

          Il vento sta girando…
          Molto bene.

  7. Valerio

    Da residente in piazza Napoli non posso che benedire la creazione della corsia di preselezione per la svolta in Carlo Troya (anche se c’era un bel divieto di sosta mai rispettato). Molte meno auto al semaforo, ma molte davvero.

    Capisco di meno l’eliminazione dei posti auto dalla parte opposta della piazza dove il deflusso era abbastanza veloce.

    Anche il cordolo è benvenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.