"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Gallaratese – Dopo vent’anni riaprirà al pubblico l’area verde di via Chiarelli

Resa edificabile negli anni ’80, difesa dai cittadini, da oggi è tornata fruibile. Maran: “Il verde nei quartieri elemento fondamentale per la qualità della vita”

 

Si tratta del boschetto al centro dell’immagine

Ha un lieto fine la lunga storia dell’area verde di 10mila mq di via Chiarelli, zona Gallaratese. Da oggi, dopo 28 anni, è di nuovo aperta alla fruizione pubblica, pronta per essere riqualificata e resa più bella.

La vicenda risale alla metà degli anni ‘80, quando l’area, di proprietà privata, fu resa edificabile con destinazione terziario. Da quel momento cominciò la battaglia dei cittadini per evitarne la cementificazione. Una battaglia durata fino all’approvazione del PGT del 2010 e al suo aggiornamento nel 2012, che ridussero drasticamente le volumetrie previste traslandole in un’area già edificata vicino alla metropolitana di Lampugnano. Parallelamente i diritti volumetrici furono rilevati da Visconti Immobiliare, che, alla luce dell’attaccamento del quartiere all’area verde, si è resa disponibile, attraverso lo strumento urbanistico di pianificazione, a formalizzarne la cessione al Comune.

“Ringraziamo Visconti Immobiliare per averci consentito di restituire quest’area alla fruizione dei cittadini e per i successivi interventi di manutenzione che effettuerà – dichiara l’assessore all’Urbanistica, verde e agricoltura Pierfrancesco Maran – . Questa battaglia decennale dimostra come il verde sia sempre più percepito come un elemento fondamentale per la qualità della vita nei quartieri. È un risultato ottenuto principalmente grazie alla determinazione del consiglio di Municipio”.

Dopo la rimozione delle cesate di lamiera, sarà avviata un’attività di pulizia dell’area, potatura degli alberi, sistemazione dell’erba e saranno posate alcune panchine. L’obiettivo, una volta che l’area diventerà formalmente del Comune, di procedere con una progettazione partecipata per rendere il parco che completa la spina verde del Gallaratese ancora più bello e vivibile.

“Una bellissima giornata per il Municipio 8 e la città di Milano – commenta Simone Zambelli, Presidente del Municipio 8 -. Viene restituita ai cittadini una bellissima area verde di grande valore, si conclude una lunga battaglia a difesa dell’ambiente e dei beni comuni”.

“Sono diventato anziano seguendo questa vicenda – aggiunge Federico Fedrighini, Assessore al Verde del Municipio 8 – e sono molto contento perché dimostra un attaccamento straordinario degli abitanti al territorio e come dal basso possono nascere risultati importanti per tutta la città”.

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


11 thoughts on “Milano | Gallaratese – Dopo vent’anni riaprirà al pubblico l’area verde di via Chiarelli

  1. Anonimo

    A guardare l’immagine non sembra che il Gallaratese abbia tutta questa urgenza di nuove aree verdi. Anzi, l’ho sempre percepito come un quartiere troppo poco denso. Forse era meglio costruire?

      1. Wf

        Secondo me al gallaratese ci sono troppi alberi andrebbe sradicato qualcuno per allinearlo al resto di Milano.

        Cè troppo verde.
        Fa male andare al parco.

        1. _

          Si però il Gallaratese sembra la versione verde di Shining: più che farti un giro in quella bellezza che è il Bonola, altro da fare non c’è…

  2. Wf

    Bravo MARAN!
    Un saluto ad Adriano 🤣🤣🤣 detto McCarthy contro i comunisti che mangiano le auto.(si scherza non ti far salire la pressione..)

      1. Wf

        Quindi pur di andare contro Maran criticate l’apertura di un nuovo parco a Milano e invocate cemento su cemento…

        Mi sembra coerente…
        Ottimo ragionamento
        Complimentoni

        1. Anonimo

          Il bello è che con tutti gli obbrobri visti in questi anni Maran non c’entra mai niente,
          quando si apre un parco per la volontà del quartiere, bravo Maran.

          Mi sembra coerente…
          Ottimo ragionamento
          Complimentoni a te, wf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.