"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Garibaldi-Nuova – Cantieri vari in zona: sono arrivati gli alberelli sulla scalinata

Come ben saprete, se ci seguite da lungo tempo, in piazza Freud (piazza quasi sconosciuta di Milano che si trova davanti alla Stazione Garibaldi) è in fase di realizzazione da diversi mesi la scalinata per permettere l’accesso alla Biblioteca degli Alberi e a Piazza Gae Aulenti anche da questo lato, lato che fra l’altro è sempre stato un cul-de-sac della piazza, incastrato nell’angolo più remoto e luogo di immondizia e topi (ne ho visti parecchi). I lavori alla scalinata sono a buon punto, e come si vede sono state posizionate le pietre degli scalini, ne manca la parte inferiore, ma soprattutto sono stati piantati gli alberelli negli appositi fori.

Proseguendo il cammino verso le Varesine, ci porta a dare un ulteriore occhio alla Biblioteca degli Alberi, la quale sta crescendo e confermandosi uno degli interventi urbanistici più attesi.

Sempre in Piazza Gae Aulenti, nel tratto posto tra i due “padiglioni” ha finalmente aperto il suo punto di ristoro la catena Pandenùs (in milanese, per chi non o sapesse significa: pan di noci).

Terminiamo con un piccolo assaggio del The Corner in costruzione, o meglio, in ristrutturazione all’angolo tra piazza Einaudi e viale della Liberazione alle Varesine. Non si vede molto, ma si intravede già come apparirà la nuova facciata dell’edificio rinnovato.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


7 thoughts on “Milano | Porta Garibaldi-Nuova – Cantieri vari in zona: sono arrivati gli alberelli sulla scalinata

  1. enrico

    Sbaglio nel vedere oppure c’è una sorta di intercapedine tra il lato destro della scalinata (salendo) e il muro che chiude il “curvone” di via Sturzo? Come si riempirà quel pertugio? Mi chiedo perché non abbiano preferito arrivare con la scalinata direttamente a filo con il muro di via Sturzo, in ogni caso.

    1. Anonimo

      Esattamente non mi sembra una grande idea lasciare quello spazio vuoto. Oltre al fatto che il muro dipinto di rosso mattone non si può vedere.

      1. Roberto Arsuffi Posta autore

        Si, anche per me è abbastanza rischioso, in questo mondo di civili… aspettavo a fare commenti una volta ultimato il lavoro. Comunque temo sia una questione di “pertinenza”.

        1. Precotto doc

          le piante solo in centro della scalinata ? Non era meglio metterle hai lati , almeno si camuffava quel muro rosso , L intercapedine verrà usato come cestino

  2. alberto tadini

    mi chiedo quali siano gli accessi per disabili. Cioè come fa una persona in sedia a rotelle arrivare in piazza Aulenti? A memoria mi pare che si possa salire solo dall’ascensore in M. Gioia o fare tutta la “passeggiata” da Piazza S. Gioachimo. Non so se si possa salire dagli ascensori del parcheggio sotterraneo. E poi? ci sono altri modi per salire? Non potevano fare qualcosa anche da questa parte?

  3. A.

    Una persona in sedia a Rotelle può arrivare in piazza Gae Aulenti:

    – dal lato di via de Castillia, usando la Passeggiata Luigi Veronelli che è una lunga rampa

    – dal lato di viale Sturzo, usando l’ascensore

    – dal lato Corso Como, usando Via Vincenzo Capelli che è una Lunga Rampa

    – dal lato piazza Alvar Aalto / Melchiorre Gioia, usando l’ascensore e la passerella sopraelevata

    L’unico lato veramente scoperto è quello da Via Fratelli Castiglioni, che comunque visti i flussi è un po’ “di servizio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.