"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Zona San Babila – Cantiere Apple Store: aggiornamento 17 giugno 2018, seconda parte

Ed ecco la seconda parte, decisamente appassionante (per chi adora arredo urbano e architettura, ben inteso) del reportage realizzato da Valter Repossi in piazza del Liberty al cantiere dell’Apple Store.

L’inaugurazione avverrà in pompa magna giovedì 26 luglio 2018, tra una settimana esatta in pratica.

Come vedere dalle foto, possiamo godere già di come apparirà la piazza una vota ultimata. Mancano ancora alcuni particolari, ma oramai il 95% dell’arredo urbano è completato.

Onestamente non speravamo in un risultato come questo, certamente meglio persino al confronto coi rendering inizialmente diffusi più di un anno fa.

Granito, pietra e vetro, il nuovo spazio urbano progettato dal grande Architetto Sir Norman Foster, uno dei più grandi architetti contemporanei al mondo. Naturalmente si vede subito dove ci sono soldi e dove questi vengono spesi al meglio, non c’è che dire. Forse ci hanno messo più del previsto, anche per il ritrovamento dell’amianto all’interno del vecchio cinema, ma sicuramente il risultato è eccezionale.

Gli alberi, esemplari di Gleditsia o Spino di Giuda (grazie per la consulenza botanica allo studio Lai Valenti), sono già rigogliosi e immaginiamo tra qualche anno, quando le loro chiome ombreggeranno meglio questo nuovo spazio urbano.

La vista dall’alto ci permette di ammirare anche come sarà la gradinata formata da 5 gradoni per la seduta che serviranno, oltre che come luogo di incontro e relax nelle pause pranzo e non solo, anche come seduta per ammirare le proiezioni cinematografiche sulla teca della fontana, appositamente trasformata in schermo. Orami non ci rimane che vedere gli interni del negozio e la piazza completata.

Di seguito le immagini dall’alto del cantiere della piazza.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


11 thoughts on “Milano | Zona San Babila – Cantiere Apple Store: aggiornamento 17 giugno 2018, seconda parte

  1. Precotto doc

    mi sembra una piazzetta devastata , avrei preferito una bellissima Fontana con alberi e tavolini da caffè , da contorno

    1. Cesco

      Ah beh quindi sarebbe stato meglio avere una pizzetta con due alberelli, un paio di sedie e una botola per entrare nell’Apple store?

      Sicuramente c’è sempre spazio per migliorare, ma volersi lamentare per un intervento del genere mi sembra eccessivo. Soprattutto pensando che sono riusciti a rendere iconica una piazzetta che definire scialba è generoso.

    1. Anonimo

      Il cavallo di Leonardo ci sta in almeno un’altra mezza dozzina di piazze dove sarebbe valorizzato meglio di dove è adesso…

    2. Anonimo

      Deciditi, fontana e alberelli o l’imponente cavallo di Leonardo (che poi non avrebbe neppure lo spazio per essere ammirato)… mi sembri confuso.

      Dalle foto mi piace, ma la piazza sembra molto ‘piena’… sarebbe stato meglio in una piazza più ampia. Dettagli comunque… È davvero un bel lavoro!

      1. UMS

        La piazza più ampia ce l’abbiamo già: Piazza Diaz.

        Sotto c’è un parcheggio e non un cinema e si potrebbe fare qualcosa di meraviglioso ancora più bello del bel lavoro di Apple. Magari, un giorno.

    3. wf

      Precotto il cavallo di Leonardo è bellissimo ma per non mortificarlo lo dovremmo mettere in uno spazio più ampio e non in unio spazio troppo delimitato,,,

      Poi puoiobiettare sul rifacimento attuale.

      Io lo metterei davanti al Castello Sforzesco come benvenuto nella città di Leonardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.