"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Genova – Incredibile, il Comune si è ricordato del piazzale della Stazione

Anni che poniamo all’attenzione lo stato pietoso in cui versa il piazzale della Stazione di Porta Genova (20122018). Un piazzale disegnato orami cent’anni fa e man mano devastato dalla solita noncuranza dello stesso Comune, che nel corso del tempo ha aggiunto e sottratto elementi senza adeguare lo spazio in modo armonico, così abbiamo una parte del piazzale pavimentato con i masselli del pavé, una parte realizzata con asfalto orami pieno di buche, binari inutilizzati che sono stati spezzati o in parte coperti e altri ammennicoli. Troviamo anche pali, cartelli e panettoni in cemento sparsi ovunque. Insomma un vero caos urbano, che per giunta rende difficile anche il transito sia pedonale che con i cicli.

Finalmente, dobbiamo dirlo, il Comune ha trovato quattro soldi per dare una sistemata al piazzale. Era ora.

 

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


7 thoughts on “Milano | Porta Genova – Incredibile, il Comune si è ricordato del piazzale della Stazione

  1. Alberto Tadini

    Speriamo bene!
    Quando la domenica passavo in bici per andare verso la ciclabile del Naviglio Grande sinceramente me la facevo sotto dalla paura di cadere, rischiando la caduta ogni momento causa buche rotaie e masselli sporgenti. Oltre al fatto che lo “scuotimento” faceva rintronare la testa…

  2. Wf

    Era ora.
    Speriamo ci sia un disegno organico della Piazza.

    Adesso il prossimo grande progetto da seguire dovrà essere il rifacimento pedonale di piazza cordusio dopo l’apertura di Starbucks.

    E soprattutto la fine della ristrutturazione dei palazzi ex generali.
    Chissà che locali apriranno sulla nuova Piazza

  3. Anonimo

    Mi starebbe bene anche solo una nuova mano di asfalto e la rimozione dei panettoni, ma visto che il Comune fa un comunicato stampa trionfalistico anche solo se mette un cestino dei rifiuti nuovo…visto il silenzio temo si tratti di ancora meno.
    Spero di sbagliarmi.

  4. Wf

    Per il Wall Street Journal Milano è la migliore d’Italia: ecco l’elogio dei newyorkesi alla città
    „Per il Wall Street Journal Milano è la migliore d’Italia: ecco l’elogio dei newyorkesi alla città

    Nascosta sotto la sua reputazione di ‘capitale industriale d’Italia’ Milano è molto di più

     http://www.milanotoday.it/attualita/milano-wall-street-journal.html

    1. Anonimo

      Dopo 30 anni di durissima riconversione da città industriale a città dei servizi, un po’ di riconoscimento ci sta 🙂

      In ogni caso con le vagonate di soldi che i fondi transnazionali stan mettendo sul real estate a Milano, mi stupirebbe che la stampa economica internazionale dicesse qualcosa di diverso. Non dico che è come chiedere all’oste se il vino è buono,ma…

      1. Wf

        In realtà il mattone a milano si è bloccato per 15 anni.

        Solo le ultime riqualificazioni che conoscete bene hanno portato lustro alla città.
        E meno male.

        Tra le righe ci si può aspettare un crescendo del turismo ancora a venire.
        Oltre gli ottimi risultati di questi 5 anni…

        Ben venga.
        Ma dobbiamo ripensare la,città in chiave attrattiva per non bloccare tutto è tornare indietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.