"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Solari – Via Moisé Loira 52: in costruzione

Via Moisé Loira 52, zona Solari, vi era una piccola costruzione con giardinetto incastrata tra palazzoni alti, uno, quello d’angolo con via Foppa, probabilmente dei primi anni Trenta, mentre il secondo sorto con ogni probabilità negli anni Sessanta.

Al suo posto sta sorgendo un nuovo edificio residenziale. Una palazzina composta da due corpi, di diversa altezza, uniti dal corpo delle scale: a sinistra il corpo più basso, che si allinea con la casa più datata, mentre a destra si eleva la parte più alta che a sua volta si allinea con il vicino condominio.

Onestamente siamo un po’ perplessi sull’effettiva originalità del nuovo complesso, come al solito attenderemo di vedere la conclusione dei lavori.

Il cantiere a fine Novembre 2018.

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


3 thoughts on “Milano | Solari – Via Moisé Loira 52: in costruzione

  1. Andy

    Posto che i palazzi adiacenti sono dei bellissimi condomini di 6 piani e non “palazzoni alti”, mi sorge un notevole scoramento:
    – la villetta con giardino era bellissima. Abbatterla è stato uno scandalo
    – costruire un condominio di 10-11 piani in una via dove è già impossibile parcheggiare è da dementi se si usa un termine che amava usare mia nonna mentre è da teste di ca*** se si vuole utilizzare un termine consono alla mia volgarità
    – se proprio si voleva abbattere la villetta, si è persa un’occasione per costruire un parcheggio sotterraneo sovrastato da un giardinetto o un parcheggio sopraelevato, da destinare ai residenti che proprio non sanno dove infilare le loro auto anche a causa della stupidissima pista ciclabile che ha tolto ulteriore spazio alla sosta
    – ammesso che si costruiscano box per condomini, i soloni del comune capiranno che se uno vuole invitare a cena 2 o 3 amici, questi declineranno l’invito perché sapranno in anticipo che non potranno parcheggiare. Se poi l’inquilina del 3° piano trovasse 2 amanti automuniti, non potrebbe nemmeno riceverli a casa propria per una sveltina

    Ennesima conferma che la sinistra in Italia ha sempre fatto e sempre farà danni.

  2. gio i man dal nichel

    Beh però la libertà di costruire senza vincoli è sempre stata una prerogative della destra… oggi la sinistra non ha la forza di opporsi. Detto questo.. perchè non costruire dei garage in verticale… Forza i costruttori avrebbero il loro guadagno ugualmente e i cittadini i parcheggi… o no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.