"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Quadrilatero – Il Cinquecentesco Seminario cambia destinazione

C’è il via libera da parte del Comune di Milano per trasformare l’ex Seminario Arcivescovile di Corso Venezia 11 in un polo del lusso (turismo, shopping e ristorazione).

Il complesso del seminario è il più antico in Europa, secondo nel mondo, venne edificato a partire dal 1564.

Infatti il primo seminario risale ai tempi di san Carlo Borromeo: l’inaugurazione avvenne nel 1564. Sotto l’episcopato di Federico Borromeo assunse forma definitiva la collocazione della sede in corso Venezia, con la denominazione di Seminario di Porta Orientale. 

Celato da un grandioso portale barocco disegnato da Francesco Maria Richini nel 1652 che si affaccia su Corso Venezia, si accede a un imponente cortile incorniciato da un doppio loggiato di colonne.

Il progetto prevede la nascita di un nuovo boutique hotel Portrait (Portrait Milano). Al suo interno troveranno spazio anche ristoranti, una galleria commerciale, un fitness & Spa e un’ampia area eventi, diventando così un vero e proprio polo di lifestyle nel cuore del Quadrilatero, aperto non solo agli ospiti del Portrait, ma a tutti i milanesi e agli ospiti della città, andando a modificare il flusso pedonale di tutto il Quadrilatero. Unendo Corso Venezia a Via Sant’Andrea (l’altro ingresso del Seminario), di fatto trasformando l’enorme cortile di oltre 3mila metri quadrati, in una nuova via di passaggio per i milanesi e non solo.

L’apertura è prevista nell’autunno 2020 e rappresenta un ulteriore step di espansione per Lungarno Collection, che fattura circa 36 milioni di euro e conta hotel di lusso a Firenze e Roma.

Onestamente siamo un po’ perplessi sul fatto che un complesso storico sia ceduto ad usi commerciali, anche se sappiamo per certo che l’operazione sarà comunque di valore e certamente una garanzia (si spera) al rispetto dello storico edificio.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


2 thoughts on “Milano | Quadrilatero – Il Cinquecentesco Seminario cambia destinazione

  1. Luca

    Mi chiedo perche’ non vengano mai aperti spazi o botteghe per artigiani o artisti in genere ( visto pure che si chiama Portrait) da nessuna parte , in nessun progetto. Sono sempre le stesse cose. Galleria commerciale = brand multinazionali
    , ristoranti , spa, solita area eventi ecc .
    Solite cose

  2. Anonimo

    Luca hai ragione ma in una zona dove gli affitti sono tra i più alti del mondo non puoi pensare che vengano dati spazi ad artigiani. Il conune dovrebbe però identificare una zona e riqualificarla proprio per far spazio e favorire l’artigianato che è una delle spine dorsali di questo paese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.