"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Pratocentenaro – Una piazza per il quartiere, vi prego!

Pratocentenaro, un quartiere antico ma dimenticato, e soprattutto un quartiere senza piazza. O meglio, di piazza ne ha due, anche se non sembrano tali.

La prima piazza non piazza si trova davanti alla graziosa chiesa di San Dionigi in Pratocentenaro (nome ufficiale: Parrocchia di San Dionigi in SS. Clemente e Guido in Pratocentenaro) piccolo gioiello dèco, si trova uno spiazzo enorme denominato Largo San Dionigi in Pratocentenaro. Questo spiazzo altro non è che un incrocio stradale senza grande utilità e anzi, utilizzato più che altro per il parcheggio selvaggio.

Da tempo i cittadini della zona chiedono al Comune un certo decoro e uno “spiazzo” vivibile, per la gente del quartiere.

Noi, el nostro piccolo, abbiamo provato a chiudere lo spazio al traffico, allargato i marciapiedi, e provato a mettere una grande aiuola lungo il lato di via Suzzani. Alberato con grandi piante (platani) che crescendo ombreggino un po’, sia la piazza che il lato settentrionale di via Val Maira. Via che rimarrebbe percorribile solo per i residenti dei palazzi dei civici 4 e 6, assieme alla chiesa.

Il nostro è solo un esempio, che potrebbe essere anticipato da un intervento di urbanistica tattica , come è stato fatto per Piazza DerganoPiazza Angilberto II e Piazza Stazione Porta Genova.

Queste immagini illustrano lo stato attuale del Largo San Dionigi in Pratocentenaro.

Mentre questa è il tratto inizialmente e di via Val Maira, che potrebbe benissimo diventare a fondo cieco e solo per i residenti, con una piccola rotatoria al culmine per permettere alle automobili l’inversione di marcia.

Alla sistemazione eventuale di Largo San Dionigi in Pratocentenaro, aggiungeremmo anche una piazza che non è tale, via Val Maira dove si tiene il mercato settimanale. Come per Piazza Sant’Agostino, riteniamo che sia un vero peccato che non sia aggraziata con alberature.

A dire il vero qualche alberello di prunus c’è, certo che per uno spazio così grande, questi alberelli sono abbastanza striminziti.

Crediamo che le alberature, magari ad alto fusto, possano convivere sia coi parcheggi, che rimarrebbero, sia con il mercato. Basterebbe mettere delle protezioni metalliche agli alberi e una migliore riorganizzazione dei posteggi. Potrebbero venir piantati ben 4 filari di 9 o dieci alberi, che creerebbero di sicuro una migliore percezione dello spazio urbano.

Spazio urbano che, come dicevamo, manterrebbe le sue funzioni attuali.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Pratocentenaro – Una piazza per il quartiere, vi prego!

  1. ...

    Questa giunta nonostante le tante promesse non ha ancora fatto nulla per il verde a Milano. La cosa comincia ad essere abbastanza preoccupante poiché siamo oramai difronte a 3 anni di immobilismo e sappiamo che portare a termine questi progetti richiede tempo. Oggi purtroppo non ci sono nemmeno dei progetti.

    È oramai chiaro a tutti che la comunità di Milano vuole una città più verde e vivibile, quello che è meno chiaro è perché i nostri amministratori non ascoltano i loro cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.