"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Cascina Merlata – Al via il più grande Centro Commerciale in città

Martedì scorso, EuroMilano da un lato, CEETRUS, ImmobiliarEuropea e SAL Service dall’altro, hanno dato esecuzione al contratto di cessione di Merlata Mall S.p.A., titolare dell’area a destinazione commerciale nel piano di sviluppo di Cascina Merlata-Uptown.

Il centro commerciale, già in fase di realizzazione e la cui apertura è prevista per la fine del 2021, sarà il più grande centro commerciale mai realizzato entro i confini del Comune di Milano.
L’operazione comporta un investimento di circa 330 milioni di euro per 100.000 metri quadrati complessivi di cui circa 70.000 di superficie affittabile; occuperà a regime oltre 1.000 addetti e vi saranno insediate più di 160 attività commerciali, ricreative e di intrattenimento, tra cui un cinema multisala e una piazza pubblica. Al servizio delle attività insediate sono previsti oltre 3.500 posti auto coperti.

Il centro commerciale corona il parco pubblico di 30 ettari dell’area Uptown-Cascina Merlata, costituisce la porta di ingresso nord-ovest di Milano e funge da anello di congiunzione fra il nuovo polo scientifico-tecnologico, di ricerca e direzionale di MIND-EXPO, Fiera di Milano e lo smart district di Uptown, il progetto residenziale di maggior successo della città di Milano.

Si va così a comporre un’area che si connota come potente motore di sviluppo della città e attorno alla quale – per ragioni di studio, salute, lavoro, ricerca e tempo libero – graviteranno quotidianamente circa 100.000 persone, costituendo in prospettiva il naturale sbocco dell’asse nord-ovest della città.

Merlata Mall è il secondo grande intervento commerciale operato da CEETRUS nell’area milanese: a Cinisello Balsamo, infatti, è in corso di realizzazione Milanord2, in partnership con la società LSGII – La Società Generale Immobiliare Italia S.p.A. Sempre a Cinisello Balsamo, in partnership con ImmobiliarEuropea, CEETRUS realizzerà parallelamente, all’interno del medesimo piano urbanistico, un importante centro direzionale di 35.000 mq estendibile a oltre 45.000 mq di SLP.

Advisor legali dell’operazione sono stati lo Studio Lombardi per conto di EuroMilano e lo Studio Giovannelli e Associati per conto degli acquirenti.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


16 thoughts on “Milano | Cascina Merlata – Al via il più grande Centro Commerciale in città

  1. Paolo

    Ogni volta che esamino:
    – l’accesso dei due ponti pedonali di collegamento col centro commerciale, posti praticamente a ridosso del ‘Cascina Merlata Ring’;
    – i due passaggi pedonali, praticamente uno accanto all’altro;
    – poi dalla parte opposta, il vasto parco pedonale;
    mi domando quale sia il razionale di una simile progettazione. I due ponti pedonali scavalcano un sottostante svincolo stradale: non si poteva far scendere anche il ‘ring’ di 5-6 metri con una rampa 60-70 m (prima e dopo i ponti), visto che lì è tutto parco e il ‘ring’ non ha intersezioni stradali se non molto prima e molto dopo?
    Perche quella bestiata di rischiare di essere investiti nel bel mezzo di una zona esclusivamente pedonale, peraltro di collegamento con MIND? Oppure prevedono di riempire anche qui di pali stradali per altri 8 bei semafori pedonali e tanti cartelli stradali di rallentamento, attraversamento pedonale, attenzione semaforo, animali al pascolo? Costava troppo?

  2. Anonimo

    In pratica, chi vivrà a C.Merlata, se vuole uscire aprendere un caffè deve andare al mega centro commerciale… pessima idea di città.

    1. Massimiliano

      Veramente ho il bar sotto casa che fa anche dei gelati buonissimi, proprio in Cascina. Quando si parla senza sapere…

  3. Anonimo

    Per ricapitolare,
    – ilCentro Arese
    – Westfield Segrate
    – Milanord2 a Cinisello Balsamo
    – Scalomilano a Locate Triulzi
    – Aree commerciali nelle stazioni e sotto le tre torri

    Senza parlare degli outlet piu’ “autostradali” come Serravalle, Vicolungo o Franciacorta

    Ne abbiamo bisogno di altri? Questo di Cascina Merlata sembra assolutamente di troppo (oppure lo sono gli altri che almeno sono stati annunciati prima)

  4. Anonimo

    Peccato che dentro Cascina Merlata non ci sia una fermata della metropolitana. Con il centro commerciale chissà che traffico si verrà a formare.

  5. Alberto

    Si davvero, follia… Questa idea di città tutta parchi (vuoti) e centri commerciali è terribilmente triste. Da 30 anni si è capito che non funziona, basta!

  6. Anonimo

    Beh per i parchi, ho una prospettiva diversa (e non mi sembrano molto vuoti).

    Per i centri commerciali, oltre a quelli pre-esistenti, gli spazi commerciali in stazioni ferroviarie, aeroporti e zone con grattacieli,gli outlet di Serrvalle, Vicolungo, Franciacorta e compagnia cantante, tra aperture recenti e future conto
    – il Centro Arese
    – Milanord2 Cinisello Balsamo
    – Scalo Milano Locate Triulzi
    – Westfield Segrate
    – e adesso questo qui

    E poi nel futuro nuovo San Siro (vuoi farti mancare un’area per shopping…)

    Delle due, l’una. O il milanese/lombardo diventa un animale da acquisti con appetiti molto superiori agli attuali, o contiamo in un’esplosione di turisti, ancor piu’ forte dell’interessante incremento dell’ultimo lustro

    Certo che la prospettiva di weekend passati a fare lo struscio in luoghi artificiali e’ ben triste

  7. Manuel

    Bisogna guardare al futuro in quanto le nuove generazioni in questo “paese” potranno lavorare solamente in supermercati o centri commmerciali 😀

  8. C

    L’unica utilità che vedo nel costruire il Mall è che farà da barriera tra le case di cascina Merlata e l’A4. Detto questo io di questi centri commerciali ad uso e consumo delle auto ne ho fin sopra i capelli.

  9. GT

    Tetti verdi?mobilita`sostenibile?forestazione urbana?…..solo slogan….o bastano solo i pochi alberelli e qualche pianta ricadente dai balconi e parcheggi???

    Suoli impermeabilizzati ed auto a go go….luoghi vivi solo di giorno….queste sono aree periurbane che dovrebbero salvare la citta`dal caos urbanistico….

    invece…..

  10. tatino pensabene

    Ok…..Cascina Merlata è tutto un de profundis all’idea di un futuro MIGLIORE. Da togliere ogni speranza di miglioramento al più’ inguaribile degli ottimisti….AMEN!

  11. Luigi

    Altro progetto scadente, evviva… ma ve lo ricordate il bel progetto del quartiere di Caputo partnership? Gruppi di case a semicerchio (con verde al centro) concentrate nell’area a sinistra così che ci fosse più spazio per il parco (di separazione al cimitero), i bei grattacieli (uno simile ad un proiettile), in pratica un parco ampio e dei bei palazzi.., ora invece: case monolitiche, cemento e centro commerciale povero… sommato a Farini, i Navigli che non riaprono, la connessione mancata tra la M3 e la M4… tira una brutta aria in città… l’ “aria” di progetti grossolani e “poverelli”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.