"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Cascina Gobba – Il nuovo Polo Chirurgico al San Raffaele: ottobre 2019

I lavori per la costruzione del nuovo padiglione progettato dallo studio di Mario Cucinella Architects per il nuovo Polo Chirurgico e delle urgenze I.R.C.C.S. dell’Ospedale S. Raffaele di Milano in via Olgettina, sono stati avviati nel settembre 2018.

Dopo un anno il cantiere è già giunto a buon punto, come si vede dalle immagini di seguito. I lavori dovrebbero concludersi per la fine del 2020.

Qui l’articolo con la presentazione del progetto per il nuovo polo chirurgico. 

Gli altri edifici del complesso ospedaliero del San Raffaele sono stati realizzati, come succede spesso, in diverse fasi nel corso del tempo.

Oltre all’arcangelo San Raffaele che svetta dal 2008 ad un’altezza di 60 metri sulla cupola del Dipartimento di Medicina Molecolare del San Raffaele di Milano. L’edificio più evidente e iconico del complesso, e forse anche il più brutto secondo noi, ci sono altre sculture sparse nel giardino dell’ospedale.

L’arcangelo è in vetroresina, alta 8 metri e mezzo, disegnata dallo scultore siciliano Carmelo Lizzio, la statua pesa 32 quintali.

Altra scultura è la fontana “La Parabola” scolpita in cinque pannelli e la maternità di Carmelo Giovanazzi.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


One thought on “Milano | Cascina Gobba – Il nuovo Polo Chirurgico al San Raffaele: ottobre 2019

  1. ht

    povera Italia….a livello di disegno dello spazio pubblico con questo progetto appare la totale incapacità di trovare un linguaggio contemporaneo….

    speriamo i nuovi interventi riescano a migliorare qualcosa…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.