"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Maggiolina – Torre Milano di via Stresa 22: gennaio 2020

Aggiornamento dal cantiere alla Maggiolina per la Torre Milano, in costruzione in via Stresa.

Descrizione del progetto: Il complesso di via Stresa si articola in 3 copri di fabbrica: un grattacielo residenziale, due edifici bassi di 3 piani ciascuno e 2 piani interrati di circa 4200 m2 ciascuno. La Torre presenta una pianta sostanzialmente quadrata e conta 24 piani di circa 655 m2 per un’altezza complessiva di circa 80 m. Il piano terra della torre è destinato a servizi comuni tra i quali una palestra e una piscina di 400m2 su 2 livelli che si aprono su lo spazio verde circondante. Infatti, il piano terra presenta ampi spazi dedicati a giardino.

Lo spessore della platea di fondazione è stato differenziato per la zona sotto la Torre (180cm) rispetto al resto dell’area di progetto (70cm). Inoltre, per mitigare l’effetto delle deformazioni differenziali e per ridurre le sollecitazioni sulle strutture del parcheggio interrato esistente adiacente, è stato previsto l’utilizzo di pali riduttori di cedimento non armati. Il ricorso ad una fondazione su pali riduttori di cedimento consente numerosi vantaggi, tra cui la riduzione dell’entità del cedimento assoluto, la riduzione dello spessore della platea di fondazione e la riduzione dei cedimenti differenziali della platea.

La struttura della torre è caratterizzata da un nucleo centrale costituito da setti in calcestruzzo armato e deputato a resistere alle forze orizzontali mentre i carichi verticali vengono portati dai pilastri disposti lungo il perimetro dell’edificio.  Lo spessore delle pareti del nucleo e la dimensione dei pilastri decrescono con variazioni discrete con l’altezza della Torre. In particolare, è realizzato un cambio di sezione in corrispondenza del piano terra e del piano 12.  I solai sono solette in calcestruzzo armato. Gli edifici Torre e EB (basso adiacente) sono giuntati fuori terra tramite l’inserimento di un appoggio scorrevole. Inoltre, l’edificio EB essendo costituito da un’unica campata di luce pari a 11,5 m, presenta dei solai post tesi.

SCE Project è stata coinvolta nella progettazione strutturale preliminare ed esecutiva, nella modellazione BIM e nella direzione lavori delle strutture. Cos’è Midas: https://www.sceproject.it/it/ultime_notizie/cose-midas/

Committente: OPM S.R.L. / Impresa Rusconi

Progetto architettonico: Beretta Associati – https://www.berettaassociati.it/

Progettazione Strutturale: SCE Project – https://www.sceproject.it/it/

Luogo: Via Stresa, Milano

Fase: 2017 – In costruzione




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.