"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Sella Nuova – SeiMilano di Via Bisceglie: It’s presenta CAM

SeiMilano: lo studio It’s presenta CAM -Centro di Aggregazione Multifunzionale-, la porta d’accesso alla futura “città giardino” in costruzione a Sella Nuova, dove si trova la stazione M1 di Bisceglie.

Nel futuro quartiere di SeiMilano, progettato da Mario Cucinella insieme a Michel Desvignes MDP, un’operazione di rigenerazione urbana promossa della joint venture tra l’impresa Borio Mangiarotti spa e il fondo americano Varde Partners, sorgerà una nuova struttura il CAM.

Si tratta di CAM – acronimo di Centro Aggregativo Multifunzionale – firmato dallo studio romano It’s, in accordo con Michel Desvigne, una struttura composta da due parti, una destinata destinata ai servizi sociali del Comune di Milano, l’altra un grande pergolato, per le funzioni collettive all’aperto.

Sarà un nodo di connessione con la città, tramite via Bisceglie e il nuovo parco del complesso residenziale.

I due volumi si presentano l’uno il negativo dell’altro, sviluppati a partire da una maglia modulare di 9x9m per una superficie coperta di circa 800 mq. Il primo raccoglie attorno al patio centrale le diverse funzioni richieste dal Municipio, tra spazi comuni e servizi territoriali; il secondo, pergolato, è pensato per lo svolgimento di una serie di attività all’aperto, con al centro un modulo chiuso, coperto e riscaldato, destinato ad ospitare un ambiente polifunzionale.

L’accesso principale, posizionato ad ovest in direzione del nuovo boulevard alberato, ospita uno spazio adibito ad hall e caffetteria, da cui sarà possibile accedere direttamente agli spazi del CAM – tra cui una sala multifunzionale, le aule formazione e la sala incontri – e all’area opposta dedicata ai servizi territoriali.

Grande attenzione sarà riservata alla sostenibilità nel progetto, a partire dalla luce naturale che pervade tutti gli ambienti grazie alla presenza del patio interno, oltre alla presenza di pannelli fotovoltaici in copertura atti a ridurre notevolmente i consumi energetici.

Le facciate saranno realizzate in pannelli prefabbricati in cemento armato, montati a secco, che ne garantiscono la durabilità, mentre l’interno, con un sistema di pareti mobili, assicura uno spazio flessibile e configurabile a seconda delle esigenze, con attenzione al sistema impiantistico a vista, pensato per facili interventi manutentivi.

Nonostante le difficoltà del periodo, dovute alla pandemia da Covid19, i lavori seguono la tabella di marcia prefissata e pertanto la data di consegna degli immobili è prevista sempre per il 2022.

Fonte: Professione Architetto.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


8 thoughts on “Milano | Sella Nuova – SeiMilano di Via Bisceglie: It’s presenta CAM

    1. Adriano

      Concordo era da fare sotterraneo…peccato perchè il progetto non sembra male, però queste cose cambiano la qualità totale del progetto, in un paese serio o facevi il posteggio interrato o non costruivi una mazza…decidete voi di chi è la colpa

    2. Luca

      I parcheggi sotterranei non possono essere realizzati, l’area era una discarica RSU incontrollata (ex cava Geregnano) con rifiuti presenti fino a 10 metri di profondità.

      Declassando il sito da discarica a “sito contaminato” hanno sbloccato il progetto. Sarebbe bello conoscere i dettagli della caratterizzazione e bonifica (parziale, perchè sull’area parco si è optato per la messa in sicurezza).

    1. Anonimo

      I parcheggi a raso li possono considerare come gli pare. A mio parere sono semplicemente brutti e non degni del 2020.
      Rendering a parte, sembra simile in piccolo al parcheggio dell’IKEA 🙁

  1. Ominona

    Il parcheggio va bene, ma sarebbe opportuno intervallare un albero ogni tot posti auto, per evitare il forno d’estate e per gradevolezza.

  2. Si Tav

    I parcheggi sotterranei sono sicuramente meglio, in effetti. Hanno il difetto di essere più costosi e di essere a pagamento. E se qui metti un parcheggio a pagamento, tutti posteggiano fuori o non vengono proprio.
    Pertanto credo riacquisto il motivo per cui è stato fatto esterno.
    I parcheggi sotterranei sono meglio invece per la lunga sosta, come quelli per residenti o quelli in corrispondenza di capolinea.
    Attendo ora il profondo parere di WF, che in quanto a parcheggi è uno dei massimi esperti internazionali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.