"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Fiera-Amendola – Ciclabile Monte Rosa-Buonarroti: primi di giugno 2020

Nuove immagini dal cantiere della pista ciclabile tra le più discusse negli ultimi anni, visto che venne appaltata già nel 2012/13, ovvero quella Monte Rosa – Buonarroti.

Qui siamo in piazza Buonarroti, ancora cantierizzata e lentamente in fase di completamento.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


10 thoughts on “Milano | Fiera-Amendola – Ciclabile Monte Rosa-Buonarroti: primi di giugno 2020

  1. AB

    Sono un ciclista ed apprezzo le piste ciclabili ma proprio non mi capacito del disastro creato in piazza Buonarroti (dalla viabilita’, ai materiali utilizzati, alle finiture non eseguite, ecc). Pietoso!

  2. Anonimo

    Certo che la pista ciclabile non se ne perde uno di tombino (foto 3 e 9). 🙂

    La 4 poi è un capolavoro di Milanesità, col palo e la cabina in mezzo, ma penso si sia già vista… o forse era un’altro tratto? Il “marchio di fabbrica” è comunque quello.

  3. Anonimo

    Io spero che la qualità dell’asfalto sia decente. Non chiedo quello perfetto, senza una buca e della qualità corretta delle piste olandesi ma nemmeno il tipico asfalto usato per tante piste in città, subito ammalorato e pieno di avvallamenti che si allagano (es. pista ciclabile della Triennale o del Parco Sempione verso Cadorna)
    Il fondo di una pista è importante per aiutare a rendere confortevole la sua percorrenza, invece da noi sono piene di tombini, radici esposte e buche

  4. Anonimo

    Ma è possibile che ci servono 20 anni per completare una pista ciclabile?? Queste piccole infrastrutture vanno realizzate direttamente dal comune (senza i soliti appalti super-complessi). E vanno assunti architetti, urbanisti e tecnici nuovi. A Milano stiamo costruendo malissimo (come nel resto d’Italia). Bassa qualità di esecuzione, bassa qualità progettuale. E costi e tempi stratosferici. B A S T A!

  5. Alessandro

    Ciao a tutti. Qualcuno sa dirmi che cosa ne sarà del secondo troncone di pista, ossia quello tra Buonarroti e Conciliazione?
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.