"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Vittoria – Quel brutto parcheggio vicino alla Besana

In Porta Vittoria, dove viale Regina Margherita incrocia via Fontana e Via Emilio Visconti Venosta si trova un piccolo spazio utilizzato come parcheggio.

Forse non è il periodo per proporre al Comune investimenti per abbellire la città, visto il grave problema dovuto al devastante problema sanitario che stiamo vivendo per colpa del Coronavirus, ma proviamo ugualmente a proporre.

Come si vede dalle immagini, si tratta di una “piazza” senza nome, uno slargo utilizzato come parcheggio. Ci siamo chiesti perché, lasciando il parcheggio, sempre utile, il Comune non possa intervenire e piantare tra le auto parcheggiate degli alberi, come abbiamo fatto nel fotomontaggio che segue. Non sarebbe meglio e più bello anche quest’angolo di città se ci fossero degli alberi a mitigare questo spazio altrimenti arido, specie nei mesi estivi?

Non lontano si trova anche il vasto incrocio tra le vie Enrico Besana, Emilio Visconti Venosta e via San Barnaba, dove, secondo noi, ci starebbe bene una rotonda con aiuola, anche per regolamentare un po’ meglio quest’incrocio stradale.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


5 thoughts on “Milano | Porta Vittoria – Quel brutto parcheggio vicino alla Besana

  1. Anonimo

    Milano non è una città. Milano è un parcheggio per drogati di scatole di latta. Un vero peccato per la nostra città.

  2. Anonimo

    A Milano ci sono:
    1) Troppe auto
    2) Troppo pochi parcheggi
    3) Nessuno che abbia interesse a rendere più carini gli spazi pubblici.

    Il milanese-tipo adora starnazzare senza costrutto sui punti 1 e 2.
    Apprezzo urbanfile che si da da fare sul punto 3.

  3. Anonimo

    Il titolo: ‘Quel brutto parcheggio..’ non sapevo esistessero parcheggi belli.
    Anche i parcheggi sotterranei spesso sono molto brutti o inutili attrattoti di traffico.
    Se ci liberassimo semplicemente di un po’ di auto?
    Giro da anni la città in bici e con i mezzi e sono ancora vivo, non ditemi che almeno la metà del traffico di auto non potrebbe tranquillamente essere sostituito da viaggi a piedi/bici/bus/metro perché non ci credo.

  4. Anonimo

    A Milano girano più di 2 milioni di auto. Una cifra assolutamente folle. Ma folloe folle folle. Nelle teste tanti sono ancora negli anni 60 (vado ovunque con l’auto, anche al bar). Solo che il parco auto è più di 10 volte tanto. E quindi la nostra città è un garage a cielo aperto dove nessun marciapiede e nessun aiuola è al sicuro. I fighetti ancora nel 2020 parcheggiano tranqi dove vogliono. Da cose nasce cosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.