"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | San Babila – Riqualificazione della Central Tower: luglio 2020

Come abbiamo visto, la Central Tower altro non è che il progetto di riqualificazione di un edificio preesistente che porta la firma del noto studio milanese BBPR (Banfi, Belgiojoso, Peressutti, Rogers) e realizzato sul finire degli anni Sessanta come progetto di riqualificazione post bellica dell’area compresa tra Corso Vittorio Emanuele e Corso Europa.

La “Tower” è un edificio di 11 piani ad uso sia terziario (uffici) che abitativo. All’ultimo piano è presente un grande attico ad uso esclusivo dei condomini, dove è presente un solarium ed una piscina privata.

A luglio 2020 l’edificio è praticamente, quasi completato. Siamo ripassati, in questi giorni, accompagnati dagli architetti della Edil Ferri Srl – che si occupa dei lavori – e abbiamo potuto notare che lo “spacchettamento” è stato ultimato ed i lavori ora si stanno concentrando nelle rifiniture degli interni.

Una parte del complesso affaccia su Largo Corsia dei Servi, mentre l’altra, sul Corso Vittorio Emanuele II, la rinomata via dello shopping meneghino, ricca di negozi e boutique che si colorano di mille luci sul calar della sera. La zona è una delle più esclusive e rinomate della Città, qui moda e design si fondono in un perfetto connubio che regala stupore e meraviglia a chiunque ci passi. Siamo nel Centro Storico vivo e pulsante della città: a due passi sorge il Duomo e la Galleria Vittorio Emanuele II, mentre a 10 minuti ci si trova in Piazza della Scala. La “Tower” sorge, in un punto strategico di Milano, ricco di servizi e perfettamente integrato con tutta la città a cinque minuti di passeggio dalle stazioni San Babila (M1) e Duomo (M1/M3).

Per quanto riguarda l’ambito abitativo, sono stati realizzati 60 appartamenti di metrature diverse. La principale soluzione adottata è stata quella del Microliving, cioè unità abitative di piccole dimensioni. Questa è una vera e propria innovazione per quanto riguarda il panorama immobiliare italiano, infatti ricordano molto i micro-appartamenti di città internazionali quali Londra o New York.

I 60 appartamenti sono totalmente personalizzabili. Grazie a delle apposite soluzioni è possibile “modificare” un abitazione, tramite arredi che si trasformano per ridisegnare lo spazio abitativo in base alle proprie esigenze ottenendo così il massimo comfort con il minimo spazio. La Central Tower coniuga eleganza, design, comfort con standard molto elevati.

I progetti di interior design sono firmati da Milano Contract District. Le abitazioni sono state disegnate appositamente con soluzioni innovative di arredo specifiche, fornite dalla nuova divisione More+Space, che è il Design&Build dedicato al microliving.

Dall’attico si potrà ammirare la Città in tutta la sua bellezza: dalle guglie del Duomo con la sua Madonnina alla Torre Velasca, dai nuovi “Castelli di Vetro” del Centro Direzionale a quelli di Tre Torri. Una vera e Propria esperienza a 360 gradi del capoluogo Lombardo.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


6 thoughts on “Milano | San Babila – Riqualificazione della Central Tower: luglio 2020

  1. Anonimo

    “Le abitazioni sono state disegnate appositamente con soluzioni innovative di arredo specifiche, fornite dalla nuova divisione More+Space, che è il Design&Build dedicato al microliving.”

    Le nuove frontiere del copywriting…

  2. N

    mmmm continuo a pensare che Largo Corsia dei Servi sia uno degli spazi urbani più brutti di Milano.
    Non capisco come si faccia a comprare appartamenti da 8? 9? 10? k al m2 con vista parcheggio e orribili palazzi post boom economico.
    tutta la zona – assieme a Corso Europa necessita di un forte ammodernamento.
    Anyway non mi piaceva prima e per quanto BBPR – brutalista etc – trovo che il progetto manchi di un elemento contemporaneo essenziale nelle nuove progettazioni architettoniche – il verde.
    Spero che la proposta della Giunta di rendere verdi i tetti di Milano come a Parigi venga confermata presto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.