"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Corvetto – Riqualificazione di piazza San Luigi: agosto 2020

Aggiornamento di agosto dal cantiere per la riqualificazione e pedonalizzazione di piazza San Luigi al Corvetto.

L’intervento in piazza San Luigi (sagrato dell’omonima chiesa ottocentesca) riguarda un’area di circa 2.000 mq e consiste nella riorganizzazione e razionalizzazione dello spazio pubblico in funzione di una maggior fruibilità. 

Prosegue il cantiere di via Scrivia che unisce la piazza con Corso Lodi.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


8 thoughts on “Milano | Corvetto – Riqualificazione di piazza San Luigi: agosto 2020

  1. paomi

    è un rendering, tuttavia da l’idea di come sarà ed, a mio parere, ancora una volta non ci siamo. Dal punto di vista di togliere le auto va bene, ma un senso alle piazze in realizzazione (come tante già esistenti) è chiedere troppo? Menti pensanti si fermano allo strato di asfalto e paletti, al massimo pavè, panchine e due alberi. Milano merita di più, a mio parere, anche dal punto di vista estetico ed accogliente. E’ un mio parere, ovviamente.

  2. silvio

    Un piccolo appunto. Non si può definire in zona Corvetto, casomai Gamboloita. Devo dire però che io quella zona l’ho sempre chiamata “San Luigi”.

    1. Anonimo

      Non è Corvetto. Non ho proprio capito perchè son stati cambiati i nomi e la estensione delle zone.
      In questo caso ad esempio l’effetto è grottesco….

  3. Anonimo

    Questo è nel quartiere San Luigi. E dobbiamo trovare una soluzione anche per la pessima Via Benaco e la piazza Bonomelli. La sosta sui marciapiedi e sulle piazze è un assurdità. Lo spazio pubblico di un quartiere deve essere per i tutti cittadini del quartiere e non per 20 scatole di latta.

  4. Massy

    Sbagliato a mio avviso mettere i san pietrini nel passaggio carraio, specie quando ci sono delle curve. In meno di un anno temo inizieranno a togliersi e le buche verranno colmate con il bitume. Meglio il pave o gli autobloccanti. Nel resto della piazza invece vanno bene.

  5. paomi

    Concordo con il pensiero di Massy, situazione palese in molte aree cittadine e non solo. A mio pensiero, se si vuole solo eliminare il passaggio veicolare va bene. Ma si tratta di una piazza, come tante altre, che vuole essere resa ai cittadini e non credo che la solita pavimentazione grigia a piastrelle a disegni geometrici quadrati, le solite due panchine e l’alberello risolvano. Ci vorrebbe più coraggio nelle idee riguardo la riqualificazione delle piazze; attualmente sembrano copia – incolla da una all’altra. Qui sotto due link per dare un’idea di ciò che vorrei esprimere, con pieno riswpetto delle opinioni altrui.

    https://blog.urbanfile.org/2020/05/22/milano-cordusio-il-progetto-approvato/2020-urbanfile-milano-piazza-cordusio-progetto/

    https://blog.urbanfile.org/2020/08/07/milano-porta-genova-cantiere-piazza-santagostino-agosto-2020/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.