"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Centro Storico – Al via il restauro di Palazzo Belgioioso

Palazzo Belgioioso (o Belgiojoso), è un sontuoso palazzo nobiliare del Settecento, opera di Giuseppe Piermarini, iniziato nel 1772 e terminata nel 1787, per il principe Alberico XII di Belgioioso d’Este. Considerato tra i più begli esempi di architettura neoclassica a Milano.

Presenta una facciata neoclassica, con 25 aperture e 3 portoni, caratterizzata dalle alte semicolonne che poggiano su un alto basamento rustico a bugnato, coronata da un frontone centrale triangolare. All’interno, esemplare è lo scalone decorato con vasi a calice e l’affresco neoclasico nella volta semicircolare della galleria di Martin Knoller, la cappella gentilizia a pianta centrale lobata. Sono inoltre notevoli gli stucchi e gli affreschi delle sale interne. Si sviluppa intorno a tre cortili di cui quello maggiore, con due ali di porticato ad archi su colonne doriche conduce ad un cripto portico, che è comunicante col grande giardino, retrostante ai palazzi coi portici che si affacciano su Piazza Meda.

Sono partiti da qualche giorno i lavori per il restauro della facciata.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


6 thoughts on “Milano | Centro Storico – Al via il restauro di Palazzo Belgioioso

  1. N

    speriamo impediscano il passaggio delle auto in quella piccola e deliziosa piazza e aprano un qualche bar – qualche tavolino li sarebbe perfetto 😉

  2. Man Zone

    Piazza Belgioioso per quello che rappresenta e per dove è situata è un cesso da rifare integralmente.

    Via libera alle auto e ai motorini, rizzada in gran parte saltata, arredo urbano incoerente e contraddittorio, lastriconi con dieci centimetri di vuoto tra l’uno e l’altro.
    Basterebbe rifare da capo a piedi tutta la pavimentazione.
    Milano non ha lasciato molte piazze storiche intatte o quasi, Palazzo Belgioioso è uno degli incunaboli del neoclassico italiano, e Casa Manzoni non necessita di commenti.

  3. Hubert

    Credo che la piazza sia di proprietà privata con servitù di uso pubblico.
    Escludo ci siano spazi per aprirvi un bar. L'”arredo urbano” è finalizzato solo a separare la viabilità dagli spazi utilizzati dai privati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.