"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Salerno | Paestum investe sul recupero della litoranea

Con un intervento da circa 6 milioni di €, i cui lavori partiranno il 30 novembre, il Comune di Capaccio Paestum investe sulla riqualificazione della litoranea. Il progetto si focalizza sull’area presente tra la pineta e la fascia costiera e intende raggiungere un duplice obiettivo: di messa in sicurezza e di riqualificazione ambientale di un tratto di area litoranea, luogo di forte valenza turistica.

L’intervento si realizzerà nella zona con maggiore antropizzazione, flusso turistico e trasformazione edilizia presente e procederà per stralci. Con questo 1° stralcio verrà sistemato il tratto compreso tra
il Lido Nausica e Lido Tuffatore.

La soluzione proposta consente il recupero ambientale e paesaggistico della strada dei lidi, nonché delle iniziali formazioni stradali sugli arenili del fronte mare che saranno implementati
attraverso l’eliminazione delle attuali aree di parcheggio e la contestuale riduzione del traffico veicolare presente sull’area.
La strategia proposta comporta l’eliminazione completa di tutti i parcheggi favorendo la conversione dell’infrastruttura sotto forma di percorsi pedonali sul mare.

Si creeranno, inoltre, aree di accesso alle spiagge libere e di collegamento con gli stabilimenti, con pedane in legno di larice o pino trattati in autoclave. Saranno disposte su aree permeabili recuperate al fine di controllare l’accessibilità pedonale ed evitare il calpestio incontrollato delle zone dunali.

Tra gli interventi previsti saranno comprese anche opere di mitigazione, in particolaredi ripristino del sistema dunale e di creazione di “passaggi” per fauna presente nell’area.


Urbanfile utilizza mappe basate su dati ©️ OpenStreetMap contributors

Studente di architettura. Attivo nel mondo dell'associazionismo


One thought on “Salerno | Paestum investe sul recupero della litoranea

  1. Anonimato

    ho contratto la scabbia da un animale selvaggio che percorreva proprio questo tratto. Spero risolviate anche questo problema. Buone feste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.