"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Garibaldi – Rinnovo anche per l’autorimessa de Tocqueville

Nel contagioso rinnovo della zona, dove parecchi edifici costruiti negli anni Sessanta, Settanta e Ottanta del Novecento nel distretto di Porta Garibaldi – Porta Nuova, non poteva mancare un rinnovo anche per un parcheggio multipiano a due passi dalla stazione Garibaldi e da corso Como. Si tratta dell’Autorimessa di via de Tocqueville, realizzata probabilmente negli anni Settanta e incastrata tra i palazzi di quell’epoca.

Il progetto preliminare per la riqualificazione dello stabile è di ContiAssociati.

Il progetto consiste nella creazione di una “pelle” di rivestimento
esterno, che coprirà la facciata a sud su via de Tocqueville,
interrompendosi sull’angolo ovest dell’edificio per poi riprendere
sull’ultima parte della facciata cieca, andando a rivestire l’intero fronte
nord. Su questo fronte, in corrispondenza della facciata curva, il
rivestimento avrà un andamento inclinato rispetto alla perpendicolarità
di quello proposto su via Tocqueville. Lo stesso prevede anche la
realizzazione di una sorta di “squarcio” in corrispondenza del punto di
incontro con la porzione di facciata rettilinea.

Allo scopo di semplificare la facciata e renderla il più possibile uniforme
e regolare, prima del “mascheramento” mediante l’installazione di un
rivestimento esterno, sono previsti alcuni interventi di modesta entità,
come la demolizione delle travi frangisole, l’eliminazione dei decori dei
parapetti sul fronte sud nonché l’innalzamento del parapetto a coronamento dell’edificio sul fronte nord.

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


30 thoughts on “Milano | Porta Garibaldi – Rinnovo anche per l’autorimessa de Tocqueville

  1. Si Tav

    Pare lo facciano soprattutto per sfregio ai deficienti di sinistra tipo WF, che sta ancora cercando
    la bacchetta magica per far sparire le auto dalle strade di Milano

    1. L.

      Pare che si tav non abbia capito un bel nulla eppure commenti sempre per dimostrare a tutti la sua ignoranza. Nessuno impedisce l’uso dell’auto. Lei può viaggiare ancora in macchina praticamente OVUNQUE. Se le danno fastidio due tavolini o due strisce di ciclabile su viali larghi 30 metri si faccia curare per trovare l’origine di tutta questa frustrazione.

      1. Si Tav

        Oooh, grazie signore L. Com’è gentile, lei.
        In realtà le righececi tavolini non c’entrano un cannolo con questo post. Anzi: io sono favorevolissimo a questi parcheggi, proprio perché tolgono auto dallexstradece permettono una maggiore fruibilità dei pedoni.
        Però se non capisce quello che si dice non dovrebbe intervenire – come dire? – a capocchia

        1. No Si Tav

          L. lascia stare, Si Tav non cerca il dialogo puoi scrivere qualsiasi cosa, è un generatore automatico di insulti.
          E in mancanza di spunti ha inventato l’insulto preventivo: nessuno ha postato niente allora si inventa l’opinione di qualcuno pur di poter insultare. Fa tutto da solo ormai, come Marzullo: si faccia una domanda e si dia un insulto.

          1. Si Tav

            Be’ il problema non sono i miei commenti pungenti ma l’imbecillità di molti mentecatti di sinistra che affollano questo blog è che vorrebbero magicamente eliminare lecauto da Milano.
            Davanti a pensieri così la puntura e l’insulto sono il minimo sindacale.
            E il più imbecille resta Wf, che talvolta cerca di ripararsi dietro nuovi nickname (ma io lo becco lo stesso)

        2. L.

          Ma il fatto è che lei non dice nulla. Lei insulta e basta. Le consiglio quindi di provare a spiegare i suoi pensieri senza insultare nessuno. Si rilegga il suo commento: insulti e zero argomentazioni. Ci riprovi, dai.

          1. Non sono SiTav

            Mi sfuggono anche i suoi di pensieri e argomentazioni Sig .L , a meno che siano dare dell’ignorante e del frustrato ad un altro frequentatore del blog.

          2. No Si Tav

            Si Tav io sono contento che il mondo sia pieno di persone che la pensano diversamente da me (e da te!) Ma non mi sento in dovere di insultarli.
            E se le tue motivazioni sono veramente quelle che hai scritto sopra è triste vedere come cerchi sempre di dare la colpa agli altri. Se sei uno così almeno cambia il nickname in Napalm51.
            Detto questo se ti metti a commentare sul contenuto dei post del sito e senza insultare magari dai anche qualche spunto interessante e utile che la gente non classifica come l’idea del solito fanatico.

          3. Wf

            Ahhahahah.
            Figurati se ho bisogno di cambiare nickname.

            Pensi che io sono come te siCoglioneDisadattatoTav?

            Ti sfanculano tutti nel blog quindi non c’è bisogno.

            Mi attacchi perché smonto pezzo per pezzo la tua retorica da 4 spicci che sta in piedi con lo sputo e non riesci ad elaborare un pensiero forte tuo che possa essere all’altezza dei ragionamenti degli altri.

            Chi è in difficoltà attacca sempre l’interlocutore.
            Perché ha argomenti deboli.

            Me rimbalza siTav.
            E questo appunto ti fa impazzire.

            Ahahhahaha.
            Godo.

            #pjatelanderculoSiTav
            #moriGonfio

            Ciaone

          4. Wf

            Sei tu il Cojone che è ossessionato da me.
            🤣🤣🤣🤣

            Pensi che faccio i commenti cambiando nick. Come se me servissero un poveraccio come te…

            Sei proprio svejo. Un genio.
            Ti hanno già chiamato qualcun altro prima di me Willie il Cojone.
            Azzeccato.

            Regolare.
            🤣🤣🤣🤣

    1. V.

      Preferisci vedere volatili veri spappolati contro la facciata semitrasparente che li inganna, riversi a terra ricoperti di sangue in putrefazione?

      1. Anonimo

        Hahah siamo alle comiche, ma cosa c’entra? Gli uccellini sono decorativi, quindi se la facciata semitrasparente li inganna li troveresti “riversi a terra ricoperti di sangue in putrefazione” comunque.

  2. Andro

    Milano è una delle poche città italiane (forse) l’unica in verità che si rinnova e migliora costantemente… Il fiore all’occhiello dell’Italia.

  3. Wf

    La cosa bella è questo blog è diventato strapieno di commenti contro le automobili e a favore non dico delle ciclabili ma anche solo della finale e giusta insoddisfazione verso i comportamenti antisociali e menefreghisti degli automobilisti fanatici.

    Decine di commenti contro le auto sui parterre alberati, contro le auto sui marciapiedi, nelle aree pedonali, nelle piazzette rovinate dalle lamiere, sulle piste ciclabili, etc…

    E mai come adesso la gente si è rotta il c… di subire persone prepotenti e arroganti come gli automobilisti alla SiTav. Che contribuiscono a rendere Milano un posto peggiore di quello che è.

    Ed è gente moderata che si ribella e chiede spazio.

    Non un fanatico come Wf.
    😆😆👍
    Stop a prepotenti e arroganti con l’automobile.

    È arrivato il tempo giusto per rimetterli a posto.
    Basta soprusi.

    Che bello.
    Milano sta procedendo cambiando mentalità.

        1. Anonimo

          E’ triste dover constatare che l’educazione e la forza delle argomentazioni non sono il tuo forte, Wf, e lo dico pur condividendo le idee in merito alla graduale riduzione di auto circolanti a Milano.

          Inutile dire che il tuo brillante sparring partner retorico è ugualmente illuminato. Un bella coppia di materia e antimateria che potrebbero neutralizzarsi per la gioia dell’umanità con un modicum di materia grigia

  4. Anonimo

    E’ triste dover constatare che l’educazione e la forza delle argomentazioni non sono il tuo forte, Wf, e lo dico pur condividendo le idee in merito alla graduale riduzione di auto circolanti a Milano.

    Inutile dire che il tuo brillante sparring partner retorico è ugualmente illuminato. Un bella coppia di materia e antimateria che potrebbero neutralizzarsi per la gioia dell’umanità con un modicum di materia grigia

  5. Anonimo

    E’ triste dover constatare che l’educazione è la forza delle argomentazioni non sono il tuo forte, Wf, e lo dico pur condividendo le idee in merito alla graduale riduzione delle auto circolanti a Milano.

    Inutile dire che il tuo brillante sparring partner retorico è ugualmente illuminato. Una bella coppia di materia e antimateria che potrebbero neutralizzarsi per la gioia dell’umanità con un modicum di materia grigia

    1. Anonimo

      Concordo appieno e non solo per i personaggi succitati. Si può avere un’oasi di bellezza e di cultura, in cui persone con un interesse comune confrontano idee e gusti, senza degenerare nella volgarità che già ci circonda abbondantemente nella società

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.