"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Ronchetto sul Naviglio – Approvato l’hub e il parcheggio al capolinea M4 San Cristoforo

Il Consiglio comunale ha approvato alcune modifiche delle destinazioni del Piano dei Servizi del Piano di Governo del Territorio vigente e l’acquisizione di un’area dell’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata al fine di consentire la realizzazione dell’Hub di Interscambio San Cristoforo-Parcheggio via Merula, capolinea ovest della linea della metropolitana M4.

Il parcheggio di interscambio San Cristoforo-Ronchetto sul Naviglio-via Merula sarà realizzato su aree per un totale di 20mila metri quadrati in parte comunali (la sede dell’ex scuola dell’infanzia demolita) e in parte di proprietà dell’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata; aree che erano inquinate. Le aree dell’Agenzia saranno concesse gratuitamente perché destinate a funzioni di pubblica utilità.

Il progetto prevede un parcheggio completamente interrato con un piano dedicato alla sosta delle auto con 290 stalli senza sottrarre spazio in superficie. A livello strada sarà in parte realizzato un hub per il capolinea dei bus extraurbani che collegano Milano a Buccinasco, Corsico e agli altri comuni di questa parte dell’area della Città metropolitana. La maggior parte della superficie del parcheggio sarà invece dedicata a verde e spazio per il quartiere, collegata con via Martinelli e l’area oggi occupata dal cantiere che connetterà via Martinelli con via Lodovico il Moro. Tale area sarà pedonale e verde e rappresenterà uno spazio per il quartiere oltre che la connessione con la passerella che collega con la stazione S. Cristoforo M4. In questa area è inoltre prevista la fermata dei bus, del prolungamento del tram 2 e il loro transito esclusivo. Sarà anche collocata una velostazione per custodire in sicurezza le biciclette. La realizzazione del parcheggio in sotterranea permetterà quindi di creare una connessione verde e di spazio pubblico tra il quartiere e il Parco Sud.

L’accesso delle auto al parcheggio non avverrà dalle strade del quartiere bensì dalla nuova viabilità tra via Enna e via Chiodi, viabilità a una sola corsia per senso di marcia, completa di ciclabile e alberature. Questa nuova strada sarà raggiungibile a sud solo da via Enna, dal cavalcavia Giordani e dalla viabilità di connessione con Buccinasco; mentre a nord sarà collegato direttamente esclusivamente a via Chiodi, via Faenza e viale Famagosta. In questo modo l’intenso traffico di ingresso e uscita in città sarà dirottato dalle attuali vie Lodovico il Moro e via Martinelli, parte del quartiere, verso invece la nuova viabilità e da questa al parcheggio, lontano dalle abitazioni e separata da un corridoio verde. La sua realizzazione sarà un’occasione importante per riqualificare e moderare la velocità su via Martinelli, migliorando la sicurezza stradale del quartiere e la vivibilità degli spazi, anche secondo le indicazioni che fornirà il Municipio 6.

San Cristoforo, Ronchetto sul Naviglio, Via Lodovico il Moro, Via Cesare Chiodi, Via Enna, M4, Metropolitana, San Cristoforo, piazza Tirana, Naviglio Grande,


Urbanfile utilizza mappe basate su dati ©️ OpenStreetMap contributors

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


10 thoughts on “Milano | Ronchetto sul Naviglio – Approvato l’hub e il parcheggio al capolinea M4 San Cristoforo

  1. Anonimo

    “L’accesso delle auto al parcheggio non avverrà dalle strade del quartiere bensì dalla nuova viabilità tra via Enna e via Chiodi, viabilità a una sola corsia per senso di marcia, completa di ciclabile e alberature.”

    La bretella Enna Chiodi oltre che al servizio del parcheggio dovrebbe servire anche a evitare che le auto e soprattutto furgoni consegne e camion per i lavori in città ingolfino e distruggano a Lodovico il Moro, deviando il traffico verso via Schievano.
    Deve anche raccogliere il traffico interquartiere che attraversa il Naviglio e far passare i bus tipo la 74 e la 95.
    Oltre ad assorbire il flusso delle autoambulanze se li ci fanno pure il nuovo ospedale in progetto.

    Farla ad una sola corsia è fighissimo e super alla moda, ma mi sembra diversamente astuto… 🙂

    1. Andrea

      Non conosco bene la zona e magari sto dicendo una cappellata.

      Non capisco perché uno dovrebbe andare ad infrattarsi nelle viette di Corsico e Barona quando c’è la comoda statale Vigevanese che porta diretti alla circonvallazione.

      Il traffico interquaetiere nel 2021 è anacronistico. A Milano ci sono tutte le possibilità di cambiare quartiere senza usare l’auto. Con la nuova passerella poi queste possibilità aumenteranno.

    2. Bruno

      Concordo pienamente, strada che nasce già obsoleta ed intasata ed occasione sprecata per fare una cosa fatta bene da subito.

  2. Anonimo

    data inizio lavori gennaio 2024 presumibilmente dopo la fine dei lavori e apertura m4
    data prevista fine lavori gennaio 2028 presumibilmente dopo la costruzione del ponte martinelli tirana

    ps ovvio senza ritardi intoppi covid e varianti

  3. Anonimo

    Non ho capito bene dove sarà il capolinea dei bus extraurbani, temo che possano essere un po’ troppo distanti dalla metropolitana. 300m o 400m lungo la passerella serpeggiante e scoperta. Un interscambio tutt’altro che compatto, che non aiuta la scelta del mezzo pubblico.

  4. Anonimo

    all’inizio parlavano di far fare i capolinea alla 325, 351 e dell’abbiategrasso vicino alla stazione. ora tirano fuori questo “tour a piedi” dalla stazione al nuovo capolinea.
    DEI GENI!!!!
    mi raccomando ATM: quando rifate gli orari dei bus che spostate da Romolo al nuovo capolinea, mettete in atto quanto avete fatto ad Assago: quando arriva la metro il bus parte e ti tocca aspettare 15 minuti e più.
    fatelo: noi pendolari vi ringraziamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.