"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Santa Giulia – Al via le bonifiche verso i giochi olimpici

Risanamento S.p.A. ha comunicato di aver affidato la bonifica ambientale dell’area Milano Santa Giulia ancora da sviluppare all’ATI SUEZ-SEMP per un corrispettivo pari a più di 80 milioni di euro, dei quali circa 64 milioni di euro relativi alle attività di bonifica e circa 18 milioni di euro relativi alle attività di c.d. “riempimento”.

La bonifica sarà attuata per fasi successive, la prima delle quali consentirà la realizzazione dell’arena in tempo utile per il suo utilizzo a servizio delle Olimpiadi invernali Milano Cortina del 2026.

Per 3 anni e mezzo, in un’area di 64 ettari, saranno bonificati 1,2 milioni di m3 di terra in loco (escavazione, lavaggio, stabilizzazione e riporto) mentre altre 300.000 tonnellate di terra e materiali vari saranno trattate all’interno della rete infrastrutturale degli appaltatori per smaltirle o valorizzarle, a seconda delle loro caratteristiche.

Riferimento fotografico: Roberto Arsuffi – Fonte: Stefano Bianco

Tag: Rogoredo, Santa Giulia, PalaItalia, Morsenchio, Olimpiadi, Milano-Cortina 2026

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Santa Giulia – Al via le bonifiche verso i giochi olimpici

  1. andrea

    Arriveremo con l’acqua alla gola alla inaugurazione dell’arena. Aree di contorno saranno lande desolate e incomplete. Giusto la strada per arrivare all’arena. Parcheggi nello sterrato. Poi finite le Olimpiadi, buonanotte.

    1. Anonimo

      Parcheggi nello sterrato??????

      I parcheggi a Milano NON SERVONO e attraggono solo traffico.
      Mica penseranno di fare schifosi PARCHEGGI per scatolette di latta puzzolenti? All’Arena si va tutti col tram (che devono fare) o si cammina da Rogoredo.

      1. Anonimo

        E chi non abita a Milano ci arriva volando? Dai su siamo seri. Il Pala Olimpico è fatto lato tangenziale perché ci arrivi anche chi abita fuori città e il parcheggio (mi auguro INTERRATO) ha assolutamente senso.
        Poi però magari qualcuno ci fa anche vedere se sarà una costruzione iconica oppure un parallelepipedo banalotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.